“L’arte nascosta: alla ricerca dell’antica Minturnae nel borgo medievale”

Guardaci in diretta streaming

“L’arte nascosta: alla ricerca dell’antica Minturnae nel borgo medievale” è un progetto della Pro Loco di Minturno, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Marco Emilio Scauri, per promuovere la conoscenza del territorio ed educare le nuove generazioni al rispetto del patrimonio storico-artistico.

Ogni giorno percorrendo i vicoli del centro storico di Minturno, ci imbattiamo nei resti di una storia millenaria, troppo spesso dimenticata e abbandonata all’incuria. Prestare attenzione alle tracce del nostro passato, cercare di ricostruirne l’identità e ritrovare in essa la voglia di dare nuova vita ai luoghi della nostra quotidianità, preservandoli nel tempo, sono stati gli obiettivi dei quattro incontri che hanno visto protagonisti gli alunni delle classi prime della scuola secondaria primo grado di Scauri.

Dopo una breve presentazione in aula, i giovani partecipanti hanno preso parte a delle visite guidate nell’area archeologica di Minturnae e nel centro storico di Traetto per prepararsi alla “Caccia al reperto archeologico”. L’evento conclusivo, tenutosi il 23 maggio, è stato concepito come una vera e propria caccia al tesoro.

Passeggiata nell’area archeologica di Minturnae

I ragazzi, divisi in squadre, hanno attraversato i vicoli e guidati dagli indizi hanno ricercato i numerosi reperti archeologici disseminati nel borgo medievale. Lo scopo primario è stato quello di invitare gli studenti, attraverso il gioco, a prestare attenzione ai luoghi quotidiani, affinando lo sguardo a quanto di solito vedono solo sui libri e diventare parte attiva nel processo educativo. Per favorire l’integrazione, sviluppare il senso di appartenenza e creare un vero spirito di gruppo, le classi sono state miscelate all’ interno delle singole squadre.

Passeggiata nel centro storico di Minturno

Nessun vincitore in una grande festa dove a prevalere è stata la voglia di conoscenza, la ricerca e la condivisione. Bottino finale della “Caccia al reperto archeologico” è stata una gustosa merenda, gentilmente offerta da Giuseppe Pensiero della Locanda Rusticone. Fondamentale è stata la presenza dei volontari della Pro Loco che hanno partecipato attivamente alla giornata.

Caccia al reperto archeologico

“L’arte nascosta: alla ricerca dell’antica Minturnae nel borgo medievale” nasce dalla volontà della Pro Loco di preservare la storia di Minturno, diffonderla e sviluppare nei più giovani un senso di appartenenza al proprio territorio, oltre che educare al rispetto dei beni della collettività. Il percorso ludico-didattico si inserisce nelle iniziative dell’associazione e vuole essere la premessa di una lunga e proficua collaborazione con le scuole, dove i giovani possano diventare testimoni e portavoci della storia e delle tradizioni minturnesi.

Martina Conte