Latina: La morte di Satnam Singh. Renzo lovato imprenditore agricolo era già sotto indagine per capolarato

pubblicità

La morte di Satnam nell’Agro Pontino. Renzo Lovato, è indagato da ben cinque anni nell’inchiesta denominata “Jamuna”. Questo nome richiama un fiume indiano del Punjab, la regione da cui provengono la maggior parte dei braccianti impiegati nell’Agro Pontino. Assieme a lui, altri 14 imprenditori di Terracina, San Felice Circeo e Sabaudia sono stati coinvolti nell’indagine. Secondo gli atti, questi imprenditori avrebbero assunto e sfruttato manodopera attraverso l’intermediazione di Uttam Paul, un caporale indiano. I braccianti sarebbero stati pagati a cottimo, con importi molto al di sotto dei minimi contrattuali, e avrebbero lavorato oltre 48 ore alla settimana senza ricevere straordinari. Inoltre, le condizioni di sicurezza e igiene sul luogo di lavoro erano inaccettabili, e gli alloggi forniti ai lavoratori erano degradanti. Si tratta di una situazione estremamente preoccupante e ingiusta

Pubblicità