LATINA, l’Amministrazione annuncia l’avvio del “porta a porta”

L’Amministrazione comunale ha annunciato l’avvio della raccolta “porta a porta” da parte dell’Azienda per i Beni Comuni ABC. La distribuzione dei kit inizierà lunedì 8 febbraio, mentre il nuovo servizio prenderà il via da lunedì 15 marzo. Sono circa 60.200 le utenze coinvolte in 3 lotti, le zone interessate in questa prima fase sono Latina Scalo, Borgo Faiti, Borgo San Michele e Borgo Piave.

«Oggi è una giornata epocale – ha dichiarato il Sindaco Damiano Coletta nel corso di una conferenza stampa che si è svolta questa mattina in Comune – perché annunciamo l’avvio di una seconda fase di un percorso che è frutto di una scelta coraggiosa ma non incosciente. La politica è assunzione di responsabilità, è occuparsi della propria comunità e a volte è indispensabile fare delle scelte pensando solo al bene comune. La scelta di costituire ABC è costata fatica e lavoro e capisco che alcuni cittadini possano non percepire immediatamente la bontà di quanto è stato fatto. Proprio per questo oggi c’è grande emozione, perché ABC è una azienda sana, che non ha un euro di debito, una azienda trasparente e basata sulla legittimità delle procedure. È un bene comune da preservare e anche i suoi dipendenti se ne sono resi conto, perché in loro ultimamente ho percepito un ritrovato orgoglio di appartenere a una azienda che è patrimonio della città. Inoltre, aprire questa nuova fase in un momento storico come quello attuale, con una pandemia in corso, è motivo di ulteriore orgoglio per tutti noi».

«Vorrei sottolineare – ha aggiunto l’Assessora ai Rapporti con le società partecipate e Azienda speciale Maria Paola Briganti – la volontà dell’Amministrazione nel rendere concreto quel concetto di legalità che sin dal primo giorno abbiamo fissato come elemento imprescindibile del nostro operato. Lo abbiamo fatto con scelte difficili, come quella che ha riguardato la gestione dei rifiuti e la costituzione di ABC. Ci siamo dedicati a questa operazione con tutto il nostro impegno e oggi abbiamo la dimostrazione di aver agito in maniera coscienziosa e competente, a dispetto delle tante accuse di inconcludenza che abbiamo subìto in questi anni. Abbiamo affrontato e vinto innumerevoli ricorsi che hanno fatto scuola anche a livello nazionale e siamo orgogliosi di aver messo in pratica un metodo che ci ha consentito di superare le tante difficoltà e che abbiamo sperimentato positivamente anche in altri ambiti della gestione politico- amministrativa della città. Un metodo fatto di condivisione, rispetto, ricerca della competenza e caratterizzato dalla libertà di poter agire solo ed esclusivamente in funzione del bene comune».

«Da oggi si cambia registro e prospettiva – ha dichiarato Dario Bellini, Assessore all’Ambiente –. La raccolta “porta a porta” prende il via nella consapevolezza data da un’azienda pubblica amministrata con l’unica logica per noi possibile: quella che porta il buon padre di famiglia ad amministrare la propria casa. Abbiamo sostenuto con forza e coraggio la scelta di costituire ABC e l’obiettivo oggi è di raggiungere livelli di differenziata eccellenti. Siamo ambiziosi ma l’esperienza di tutte le città nelle quali è stato adottato il sistema del “porta a porta”, ci porta ad essere fiduciosi. Sono sicuro che il passaggio alla fase del “porta a porta” e i risultati che arriveranno saranno motivo d’orgoglio non solo per l’Amministrazione ma per l’intera città di Latina».

Il Presidente dell’Azienda per i Beni Comuni, Gustavo Giorgi: «ABC ha il compito di condurre la nave in porto e di raggiungere gli obiettivi che l’Amministrazione si è prefissata con la costituzione dell’azienda speciale. E lo sta facendo con grande senso di responsabilità. I lavoratori ABC hanno riacquisito dignità e consapevolezza, in questo primo periodo del mio incarico l’ho percepito chiaramente. E dobbiamo tutti ringraziarli perché sono loro, attraverso il lavoro, che confezionano il biglietto da visita di questa città. Per quanto riguarda il servizio “porta a porta”, illustreremo tutti i dettagli la prossima settimana in un’altra conferenza stampa. Ad ogni modo, entro il 2021 quasi la metà dei cittadini di Latina avranno a regime il “porta a porta” e sulla fascia di popolazione interessata dalla partenza del nuovo metodo di raccolta contiamo di arrivare al 70% di differenziata nel più breve tempo possibile».

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo