Latina: NOTA SULLA CRIMINALITA’

Il Paese delle meraviglie a Minturno


“Relativamente alla preoccupazione espressa pubblicamente dal sen. Moscardelli di mantenere alto il livello di attenzione relativo alle infiltrazioni della criminalità organizzata a Latina e nel Lazio, per quanto attiene nello specifico la città di Latina, sottolineo come il lavoro svolto negli ultimi anni dalla magistratura e dalle forze dell’ordine abbia dato dei risultati evidenti, sgominando traffici ed organizzazioni criminali che operavano a Latina, rendendo la nostra città più tranquilla sotto il profilo della sicurezza anche grazie alla reazione dei cittadini e al loro senso civico.

Circa l’attività della magistratura, in particolare, esprimo apprezzamento per l’attività svolta specie in merito alla vicenda “Caronte”, che ha portato ad accertare precise responsabilità da parte di un gruppo criminale che per anni ha operato in città.

E’ vero, nessun territorio in Italia può ritenersi immune dall’attacco della criminalità organizzata e non bisogna mai abbassare la guardia contro ogni forma di illegalità, ma ritengo che il comitato per l’ordine e la sicurezza stia compiendo un lavoro quotidiano importantissimo ed efficace, in stretto raccordo con l’attività giudiziaria.
La eventuale presenza della Commissione Antimafia a Latina, allora, non deve creare allarmismo sociale e portare ad etichettare la città come territorio in mano alla criminalità, giudizio che peraltro non renderebbe merito al diuturno lavoro delle forze dell’ordine e della magistratura, ma andrebbe caso mai inquadrato in un’ottica di prevenzione e di costruttiva collaborazione istituzionale che contribuisce ad individuare Latina baluardo di ferma opposizione ad ogni forma di crimine e come contributo alla diffusione della cultura della legalità”.

le3cshop.com