Latina: Un Presepe Vivente al “Majorana” come augurio di buone feste.

Il Paese delle meraviglie a Minturno


100_5764Il Liceo Scientifico “Majorana” di Latina ha pensato di augurare buone feste con un particolare Presepe Vivente, messo in scena il 19 dicembre all’interno dell’Aula Magna dell’Istituto. In particolare sono stati gli alunni della 3C insieme con una loro compagna della 4H, coadiuvati dalla professoressa Antonella Solazzo, a regalare una piccola performance teatrale-musicale ai loro compagni e professori. Nonostante il poco tempo per provare e per creare l’ambientazione, sono riusciti a mettere su una piccola scenografia con tanto di mangiatoia, a creare alcuni abiti di scena, a suonare flauti e chitarre, a cantare, ballare e naturalmente recitare. Nella prima parte dello spettacolo sono stati letti alcuni passi del Vangelo, mentre nella seconda, alcune frasi dello scrittore De Luca. “Durante questo inizio di anno scolastico – spiegano i ragazzi – abbiamo lavorato e riflettuto tanto sul razzismo. Abbiamo seguito e continuiamo a seguire il dramma degli immigrati che ogni giorno sbarcano a Lampedusa. Per questo abbiamo deciso in pochissimo tempo di proporre un Presepe Vivente attualizzato. Un Presepe che guarda al passato con il Vangelo, ma che riflette il presente con i brani di De Luca. Come nei racconti di cateschismo Maria e Giuseppe non riuscivano a trovare accoglienza da nessuno e alla fine si rifugiarono in una mangiatoia dove nacque Gesù, così oggi accade ai pastori-migranti. Non c’era posto per Maria e Giuseppe allora, non c’è posto per queste persone disperate adesso”. All’interno della performance i ragazzi hanno suonato “When the saints go marching in”; hanno ballato “All I want for Christmas is you” di Mariah Carey, mentre l’alunna Sofia Venditti ha cantato “Zombie” dei Cranberries.100_5766

le3cshop.com