Lunedì 4 Luglio Formia accoglie Michele Agostinetto, patron dell’iniziativa Un viaggio da Sclero testimone di un concreto messaggio di speranza per chi soffre di sclerosi multipla. Da Valdobbiadene (Treviso) a Santa Maria di Leuca (Lecce), nel Salento.

Pubblicità

Pubblicità

Lunedì 4 Luglio a Formia avremo l’onore di accogliere Michele Agostinetto, patron dell’iniziativa Un viaggio da Sclero testimone di un concreto messaggio di speranza per chi soffre di sclerosi multipla. Da Valdobbiadene (Treviso) a Santa Maria di Leuca (Lecce), nel Salento. Oltre mille chilometri a piedi per scoprire le bellezze dell’Italia e portare un messaggio di speranza per le persone che convivono con la sclerosi multipla. Il lungo viaggio di Michele Agostinetto passerà per Formia. L’arrivo è previsto lunedì 4 luglio tra le ore 10:00 e le ore 11:00 in Piazza Vittoria. Il protagonista di questa straordinaria impresa, ormai nota in tutto il Paese con il nome di “Un viaggio da sclero”, sarà accolto dal Sindaco Gianluca Taddeo e da molti rappresentanti dell’Amministrazione comunale. Alle 19:30 sarà inaugurata una panchina dedicata alla ricerca e prevenzione della sclerosi multipla. L’impresa itinerante di Agostinetto è promossa da Confagricoltura Treviso in collaborazione con Confagricoltura Latina oltre che dal Comune di Valdobbiadene e da centinaia di persone: amici e familiari del camminatore ma anche da tantissime persone affette da sclerosi per le quali ormai Michele è un idolo oltre che un simbolo di forza, coraggio e determinazione. Il cammino è partito il 1° maggio. L’obiettivo è di arrivare sul tacco d’Italia il 22 agosto. Una media di 26 chilometri al giorno. Non lo fermano il caldo, la pioggia, la stanchezza. Tantomeno la sclerosi multipla.

“Sosteniamo con forza questa impresa – commentano l’Assessore ai Servizi Sociali Rosita Nervino e il presidente della Commissione Servizi Sociali Giuseppe Antigiovanni – perché sono modelli come questi che aiutano le persone ad avere coraggio e forza nel guardare avanti. La sclerosi multipla è una malattia contro cui è possibile combattere, con coraggio, determinazione, anche un pizzico di follia”. “Un forte ringraziamento, infine, è rivolto al neonato Consorzio turistico Città di Formia che si è messo a completa disposizione”.

“Accoglieremo Michele Agostinetto a nome di tutta la città – conclude il Sindaco Gianluca Taddeo – Lo faremo con affetto e riconoscenza per aver portato il tema della prevenzione e della lotta alla sclerosi multipla all’attenzione del Paese. Faremo altrettanto a Formia dedicando una panchina alla sensibilizzazione delle persone. Conoscerle è il primo passo per essere vicini alle persone”.