Minturno: 8° Festival del Teatro dei ragazzi di Scauri – Natale 2020 in streaming – 7 dicembre 2020/6 gennaio 2021 – spettacoli fb e letture

I.T.E. Tallini Castelforte

L’emergenza sanitaria non ferma l’8° Festival del teatro per ragazzi di Scauri “Tutti giù dal palco”, che torna in versione natalizia, in diretta streaming sulla pagina Facebook “Vivi Minturno Scauri”. Dal 7 dicembre al 6 gennaio, alle ore 17, dodici appuntamenti live, 6 letture e 6 spettacoli, promossi dal Comune di Minturno e finanziati dalla Regione Lazio, nell’ambito del progetto “Eventi delle meraviglie”. In queste Feste natalizie diverse e caratterizzate dalle restrizioni anti-Covid un invito a sedersi sul divano tutta la famiglia e a godersi favole e fiabe, storie di fantasia e spensieratezza.

Il primo spettacolo è in programma martedì 8 dicembre (“L’isola dei pirati” della compagnia Guardiani dell’Oca di Chieti), domenica 13 è il turno di “Pinocchio a tre piazze”, del Teatro Bertolt Brecht di Formia, mentre domenica 20 dicembre è in agenda “Il gatto con gli stivali”, della compagnia Fantacadabra di Sulmona. Domenica 27 dicembre sarà la volta dello spettacolo “Il mago di Oz”, prima assoluta del collettivo Brecht, poi domenica 3 gennaio toccherà a “Cappuccetto grosso”, della compagnia Molino d’Arte di Altamura. La chiusura verrà affidata, mercoledì 6 gennaio, al lavoro “La befana e la rivolta dei giocattoli” del Teatro Bertolt Brecht.

Il giorno che precede ogni spettacolo, sempre alle 17, una lettura a cura dell’associazione Fuori Quadro, a tema con le storie che i bambini vedranno poi rappresentate.

«Anche quest’anno – affermano il sindaco Gerardo Stefanelli e l’assessore Elisa Venturo – i bambini potranno trascorrere le Feste natalizie in compagnia delle storie più belle. Non nel nostro castello ma ognuno nelle proprie case, eppure saremo uniti dalla bellezza del teatro e della lettura. Un programma alternativo che, come amministrazione, grazie al sostegno della Regione Lazio, che ha creduto nel progetto, ed all’impegno dell’Ufficio Turismo-Cultura del Comune, assicurerà un’offerta culturale significativa a misura di famiglie in questo periodo di emergenza sanitaria e non solo».