Minturno: Delibera n.271 del 13.11.2020. Euro 173.721.60 stanziati per noleggio 3 bagni pubblici -fondi Bil. Comunale emergenza Covid 19. “Minturno Libera”: ci saremmo aspettati un investimento a sostegno delle famiglie in difficoltà

I.T.E. Tallini Castelforte

Il Filosofo cinese Confucio affermava che “L’uomo superiore è calmo senza essere arrogante; l’uomo da poco è arrogante senza essere calmo”.
La Giunta del Comune di Minturno, con delibera n. 271 del 13/11/2020 stabiliva di Utilizzare i Fondi di Bilancio Comunale per l’Emergenza Covid-19 per dotare 3 aree del comune di Minturno di n. 3 bagni pubblici.
Successivamente a tale delibera si decide di stanziare la modica cifra di € 173.721,60, per il NOLEGGIO con riscatto di n. 3 Bagni Pubblici con sistema auto-igienizzante.
Quindi, iniziamo a chiarire alla Cittadinanza che si tratta di Noleggio e non di acquisto come paventato dalla Giunta illuminata, senza contare che lo stesso provvedimento non indica né la durata del noleggio né i termini contrattuali del riscatto.
Con la solita arroganza che contraddistingue il Primo Cittadino, vengono stigmatizzate le critiche dell’opposizione, senza chiarire i motivi dell’ingente investimento, con l’ennesimo post auto-referenziale, affermando: “E finiamola ogni volta di contrapporre sviluppo economico e servizi ed assistenza alle fasce più disagiate”.
Peccato che un buon amministratore dovrebbe pensare in primis alle esigenze dei propri cittadini in difficoltà e poi magari a delle opere pubbliche anche utili; trattandosi poi, di Fondi di Bilancio Comunale per
l’Emergenza Covid-19 ci saremmo aspettati dalla Giunta illuminata un forte investimento sostegno delle famiglie in difficoltà, e non nel “noleggio con riscatto” di n. 3 bagni pubblici.
Ma nella realtà dei Social del Primo Cittadino, Lui è il miglior Sindaco e vige sempre il sacro “principio stefanelliano” che non serve realizzare i progetti ed i programmi elettorali, basta annunciarli sui social e tutto si risolve. Comunicato Stampa

Comunicato Stampa