Minturno: Grande affluenza per “Giochi in Fiera”

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

10678647_10202842752526160_7736109601733551375_nDomenica 28 settembre si è svolta all’Arena Mallozzi la prima edizione di Giochi in Fiera una fiera sottotitolata volutamente” fierucola a misura di bambino” che ha visto bambini e bambine di diverse età cimentarsi nel gioco del baratto del libero scambio e della piccola vendita. Giochi non più utilizzati dai piccoli proprietari, oggetti dimenticati, libri, fumetti, album per colorare, puzzle e anche indumenti e accessori come scarpe, borsette, elastici per capelli autocostruiti, collane, bracciali e poi dolcetti, pizzette, fette di torta…… i bambini sono arrivati alla spicciolata fino ad oltre le 17- alcuni con i loro tavolini o banchetti, altri con i teli, altri hanno chiesto agli organizzatori un ‘tavolino’ per esporre e lo hanno ricevuto.

Si sono liberamente sistemati dove hanno voluto con l’aiuto – limitato devo dire – dei loro genitori..hanno fatto tutto da soli in piena autonomia e con grande gioia…La giornata è stata splendida non solo dal punto di vista climatico e anche se il sole è stato molto presente pare non abbia recato troppo disturbo ai piccoli, tutti intenti a scambiare piccoli peluche per un dolcetto o un puzzle per un pezzo di pizza. La fiera è stata di per sé un vero successo…sono arrivati moltissimi bambini accompagnati dai genitori. Sono venuti a trovarci da cassino e da gaeta. Se ne sono andati col sorriso sul viso genitori e figli e ci hanno chiesto quando lo rifaremo… Ci sono stati anche momenti di ricreazione ludica.. Il laboratorio ‘un albero fra le pagine’ curato da Marta Bilbao di Are Nativa durante il quale i bambini sono stati invitati a costruire il loro albero con materiale di riciclo dopo essere stati coinvolti in una rete fisica fatta con un filo di lana colorato per aiutarli a sperimentare lo stare insieme costruendo e condividendo. Il laboratorio di lettura a cura di nati per leggere durante il quale i piccoli sono stati letteralmente rapiti dai racconti delle bravissime lettrici e il laboratorio di ‘riciclogioco’ a cura di Anna Molisso (Atargatis) dove i bambini hanno dato vita a piccoli quadretti decorati con i personaggi delle loro storie preferite… La fiera è stata una festa e com’era nelle sue intenzioni ha celebrato il bambino ‘ creatore di se stesso, depositario di una propria irripetibile originalità’ come la Montessori insegna; grandi e piccoli hanno potuto sperimentare uno spazio di incontro – sistemato ad hoc durante le ore precedenti e tutto a spese delle associazioni che hanno organizzato l’evento – libero e accogliente autogestito senza animatrici che dicevano cosa e come fare – permettetemi l’inciso -uno spazio in cui è stato facile favorire lo sviluppo di dialoghi e relazioni sane e armoniose in una dimensione di gioco e divertimento diverso dal solito. Il coordinamento del gruppo organizzativo dell’evento è stata facile e si può dire che sia ‘andata liscia’ perché abbiamo lavorato tutti insieme senza protagonismi, nessuno ha preteso di fare cose che non era in grado di fare senza per questo rinunciare a dare il suo contributo personale; nessuno ha voluto lavorare di meno rispetto agli altri; nessuno è stato accusato dagli altri di aver lavorato di meno. Insomma una bella avventura con un buon team ancora in rodaggio ma con presupposti molto positivi. Riporto in chiusura uno dei commenti all’evento di domenica apparsi sulla pagina Scauresi perchè tra tutti è quello che ha centrato lo spirito dell’evento e il senso del nostro lavoro: Bellissimo stato di ritempramento e ricreazione collettiva dove il collettivo vuol dire non essere piu’ piccoli dei grandi o viceversa. ( Nello Peluso ) alla prossima Gli Organizzatori.

Comitato dragut, Fuori la voce, Atargatis, Comitato Genitori d’idee, Arte Nativa di gaeta, Rees terre rare

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.