Minturno: la raccolta porta a porta dei rifiuti una rivoluzione semplice per il futuro della città

“Se la conosci non la eviti” potrebbe essere questo uno degli slogan per la campagna informativa della raccolta porta a porta che rivoluzionerà il comune di Minturno dal prossimo mese di maggio, la cittadina del Sindaco Stefanelli è rimasta ormai l’unica del Golfo di Gaeta a non avere solamente la raccolta differenziata dei rifiuti ma la cosa rischia di essere solo un brutto ricordo dalla prima settimana di Maggio.

Negli incontri che la ditta incaricata e i cittadini  è subito carpibile quanta voglia ci sia di non avere gli ormai antichi bidoni sulle strade ma una raccolta che possa nel tempo premiare e creare un mondo più pulito.

La ditta Del Prete ha studiato una raccolta veramente elementare e semplice da approntare sopratutto per venire incontro ad un pubblico non abituato ma che con semplici ed elementari nozioni può subito diventare ingranaggio portante della macchina, negli incontri infatti vengono presentati i nuovi “bidoncini” che saranno personalizzati con un codice utente e che ogni abitazione del territorio avrà in dotazione, tanto materiale informativo ed una app “junker” che attraverso sveglie e lettore di codice a barre aiuteranno gli utenti più insicuri in una percorso per nulla complicato.

Le semplici divisioni in Organico, Plastica- Metallo e Vetro , Carta ed indifferenziato pone pochi problemi su la destinazione del rifiuto ma in caso di dubbi l’obiettivo della ditta è quella di eliminare la massa di imballaggi che giornalmente finiscono in discarica oltre al fatto che le aree di conferimento e i servizi verranno incrementati con la sparizione dei classici bidoni.

All’ inizio del processo- ha dichiarato l’assessore Piernicandro D’Acunto – la raccolta avrà un aumento per le casse comunali inferiore al 2% della spesa ma siamo ben sicuri che già dal secondo anno il costo scenderà vistosamente oltre agli altri benefit e possibilità di comportamenti virtuosi che il comune può intraprendere come la creazione di aree verdi e casette dell’acqua.

Ci sarà massima disponibilità della ditta operante a venire incontro alle esigenze dei cittadini con il potenziamento di bidoni dedicati ai RAEE, medicinali ed olii usati oltre ai centri raccolta comunali ed eventuali centri di conferimento mobili ma nel contempo massima repressione per chi invece di innovarsi nella raccolta preferisce pensare di disfarsi dei propri rifiuti improvvisando discariche sul territorio sarà implementato il servizio dei vigili oltre all’ installazione di telecamere in aree sensibili del territorio dove già in passato si sono verificati sversamenti.

Il Mese di aprile sarà caratterizzato da giornate ecologiche proprio per consentire agli utenti di potersi disfare di eventuali mobili o rifiuti conferendoli in centri allestiti nelle maggiori piazze del paese e dalla consegna porta a porta di tutto il materiale occorrente (5 bidoncini più buste per l’organico) valutando situazione per situazione eventuali azioni da intraprendere al fine di ottimizzare il ritiro, per poi partire già a maggio con la raccolta vera e propria.

Il nostro obiettivo – conclude l’assessore – è quello di continuare il percorso tracciato già in campagna elettorale, dalla coalizione Stefanelli, percorso che porta alla bandiera blu, la differenziata è uno dei punti salienti di questo cammino per poi continuare ad innovare con bonus premianti e servizi ai cittadini offrendo una città più pulita ed accogliente anche per i turisti che arrivando in un ambiente pulito ne avranno maggiore rispetto integrandosi nel grande progetto.