“MINTURNO LIBERA” SULLE ASSUNZIONI DEI VIGILI URBANI: “TROPPI STAGIONALI E PART-TIME”

Il Gruppo Civico ML continua a sostenere che le assunzioni di vigili “stagionali” e a contratto “part-time” non sono la soluzione per colmare la mancanza d’organico all’interno del corpo dei vigili urbani di Minturno 

Il coordinatore del Gruppo Civico Minturno Libera, l’avv. Emilio Polidoro torna sulla questione relativa alla gestione dell’assunzione di nuovi agenti della Polizia Locale sottolineando come prima dell’attuale amministrazione, il corpo municipale fosse composto da un numero più elevato, ben 9, di vigili a tempo pieno: “Attualmente, l’organico del corpo della Polizia Municipale del Comune di Minturno – dichiara nella nota l’avv. Polidoro – è composto da 4 vigili a tempo pieno, 3 a 18 ore e 7 a part-time per 6 mesi all’anno”.

Le ultime determine relative alle assunzioni risalgono ad Aprile 2021 e sono la determina n. 322 del 19/04/2021 in cui l’amministrazione ha deciso di assumere ulteriori 3 unità per integrare il corpo della Polizia Locale, con assunzione però posticipata a Novembre 2021 e la determina n. 339 del 23/04/2021 (4 giorni dopo la prima) in cui viene rettificata la precedente e in particolare viene ridotto il monte orario dei nuovi assunti da 36 ore a 30 ore settimanali; oltreché prevedere che i nuovi assunti prendano servizio dal mese di Giugno 2021 e non più da Novembre, e che per quest’anno l’impegno lavorativo sia di 7 mesi e dal prossimo di 6 mesi l’anno”.

Dunque appare evidente l’esigenza di integrare la pianta organica del corpo dei vigili urbani ma nonostante ciò non si assumono a tempo pieno, anzi, addirittura dei nuovi assunti ben 14 sono “stagionali” di cui 10 hanno un contratto part-time.

“E se #contaciòcheresta, come qualcuno dell’amministrazione scrive sui social sotto i propri post propagandistici, beh allora – conclude Polidoro – per loro conta poco il nostro paese perché non resta quasi più niente del corpo dei vigili urbani di Minturno”.