Mondragone: La Giovane Italia sulla questione “Cantarella”.

Mondragone, località Cantarella
Mondragone, località Cantarella

La “Giovane Italia” di Mondragone, nei giorni scorsi, si è riunita per discutere in maniera specifica della vicenda legata alla bonifica della discarica in località Cantarella: Presente il  Vice coordinatore provinciale, Salvatore Di Rienzo. Di seguito riportiamo la dichiarazione del Coordinatore cittadino, Fabio Taglialatela, in nome dell’intero gruppo della Giovane Italia mondragonese.  “In merito all’acceso dibattito che si è sviluppato negli ultimi giorni sulla questione della Cantarella, auspichiamo un rasserenamento dei toni che può condurre ad un dibattito chiaro e tendente alla verità. L’aspetto che ci pare necessario rilevare è la distinzione netta tra il tema legato alla bonifica della discarica ubicata in Località Cantarella, ed il crescente interesse mediatico relativo ai rifiuti tossici indicati e rinvenuti in luoghi che nulla centrano col nostro territorio cittadino. La distinzione assume un’enorme importanza nell’ambito dell’economia cittadina, dato che metterebbe al riparo i nostri commercianti agricoli da un sicuro e ingiustificabile pregiudizio sui prodotti della nostra terra, che hanno tutto il diritto di essere tutelati. Rispetto al generale diritto alla salute d’ogni cittadino, crediamo necessario lanciare un appello a tutte le forze politiche della città, affinché si stringano intorno al sindaco, Giovanni Schiappa, che nella fattispecie non dovrebbe essere considerato come  esponente politico di una determinata compagine, ma come primo rappresentante degli interessi della nostra comunità.  Per questo motivo non condividiamo, in alcun modo, i demagogici attacchi a questo Sindaco ed alla sua maggioranza, che allontanano le coordinate del dibattito dall’esigenza di bene comune. Tanto meno di sentiamo di condividere gli inutili allarmismi mediatici innescati anche da alcune associazioni del territorio, che in maniera più sobria e concreta avrebbero potuto, avvalendosi dell’aiuto dell’Amministrazione comunale, occuparsi degli sviluppi che – ci auguriamo nel più breve tempo possibile – porteranno all’integrale bonifica della discarica della Cantarella, sulla quale l’Amministrazione Schiappa ha profuso uno sforzo intenso, molto prima che scoppiasse questo frastornato clamore mediatico” .