“Mons. Di Liegro” Centro di diagnostica specialistica: arriva il sostegno del Prof. Fabio Ricci, Direttore clinico della “Breast Unit di Latina” e delle associazioni che ne fanno parte.

Se vuoi arrivare primo, corri da solo; se vuoi arrivare lontano, cammina insieme. E’ questo lo spirito che contraddistingue la raccolta fondi finalizzata alla realizzazione di un Centro di diagnostica specialistica presso l’ex Presidio ospedaliero “Mons. Di Liegro”.

Un cammino che vede al nostro fianco tantissime persone pronte a sostenere un’iniziativa che si concretizzerà con la realizzazione di un Centro dotato di attrezzature/macchinari di ultima generazione a servizio delle Comunità del Golfo di Gaeta.

Ringrazio il Prof. Fabio Ricci, Direttore clinico della “Breast Unit di Latina”, per il grande senso di appartenenza al territorio e per aver sottolineato l’urgenza di realizzare il Centro di diagnostica specialistica nel Lazio meridionale.

Oltre al Prof. Ricci e del Dott. De Masi hanno aderito alla raccolta fondi per il Centro di diagnostica specialistica anche le Associazioni che compongono la “Breast Unit di Latina”.

Pertanto ringrazio tutti i componenti della LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) il coordinatore regionale Dr. Alfredo Cecconi, la presidente provinciale Dott.ssa Nicoletta D’Erme, il Dr. Alessandro Novaga ed il delegato della sede LILT Gaeta e Sudpontino Rosario Cienzo. Un grande grazie ai volontari dell’AVO Latina (Associazione volontari ospedalieri) con la presidente Giuseppina Cadoni e Dott.ssa Francesca Cardillo, primario di oncologia del presidio Sud dell’Asl Latina (Formia-Terracina); ai Gruppi ANDOS di Fondi e Aprilia (Associazione nazionale Donne operate al Seno). A dare la propria adesione anche la Prof.ssa Paola Miceli, rappresentante per la provincia di Latina di “Europa Donna Lazio”.

Da quando abbiamo lanciato la raccolta fondi, sono tante le persone che si sono attivate per contribuire a realizzare un sogno. Continuiamo quindi a dare il nostro contributo contro il Covid-19 attraverso una donazione intestata a “Comune di Gaeta – Emergenza Covid-19”
IBAN: IT 46 S 01030 73990 000001998932

A seguire il commento del sindaco Stefanelli tratto dalla sua pagina social

Anche io credo nell’opportunita’ di lavorare alla realizzazione di un centro di alta diagnostica aL servizio della Comunità del Sud pontino. Ritengo però che ci debbano essere le seguenti condizioni:

  1. sia un progetto tecnologicamente di alto livello e che si integri con i servizi già presenti nell’offerta socio sanitario del territorio;
  2. Che si raggiunga quindi, tra donazioni e fondi pubblici, una raccolta economicamente all’altezza degli obiettivi del punto 1.
  3. Che per dare più forza alla raccolta debbano essere coinvolte tutte le rappresentanze istituzionali economiche e sociali del territorio
  4. che l’assemblea dei sindaci del distretto possa essere il consesso istituzionale adeguato per il coinvolgimento di cui al punto 3 per gli obiettivi di cui al punto 2 .
    Al Collega Mitrano chiedo di coinvolgere tutto il Distretto socio sanitario del sud pontino e i suoi 9 Comuni perché
  • se vuoi andare veloce cammina da solo, ma se vuoi giungere alla meta cammina insieme agli altri.
    Noi ci siamo!