MSGC: Vibrata protesta per il razionamento idrico attuato da ACEA durante l’emergenza Nazionale Coronavirus

Fare Verde, l’Associazione di Protezione Ambientale nell’interesse supremo di quella parte della popolazione che non ha voce o che è troppo debole per continuare qualsiasi battaglia ha inviato un esposto alle Autorità della Provincia di Frosinone riguardo il razionamento idrico attuato da ACEA agli abitanti durante l’emergenza Coronavirus.

di seguito l’esposto

A S.E. Il Sig. Prefetto diFrosinone
Al Presidente della Provincia di FrosinoneSEDE

Al Consigliere Comunale con delegaalla Sanità del Comune di Monte San Giovanni9 Campano
All’Organizzazione Mondiale della SanitàUfficio Regionale per l’Europam.pompa@sanita.it
Oggetto:  Vibrata protesta per il razionamento idrico attuato da ACEA agli abitanti del Comune di Monte San Giovanni Campano (FR) durante l’emergenza Nazionale Coronavirus.
Fare Verde Gruppo Monte San Giovanni Campano con la presente comunica alle Signorie Vostre la più vibrata protesta per il razionamento idrico a cui è sottoposta la popolazione di Monte San Giovanni Campano dal gestore del servizio idrico ACEA nonostante le raccomandazioni del Governo Italiano.Si allega di seguito lo schema di razionamento idrico che è in corso e che interessa almeno 5000 abitanti.

immagine.png

Si chiede a chi di competenza, tra le Signorie Vostre, di attivarsi per mettere fine al razionamento idrico almeno per il periodo che coincide con l’emergenza Coronavirus. Poi il razionamento potrà continuare tanto dopo 14 anni di razionamento idrico  la popoalzione si è abituata a sopravvivere con poca a cqua pagata a prezzo esorbitante.Cordiali salutiMonte San Giovanni Campano il 12.03.2020Fare Verde, il Presidente provincialee Consigliere NazionaleDott. Marco Belli