“Non ci sono rifiuti tossici sotterrati a Cellole”, lo annuncia soddisfatto il sindaco, Aldo Izzo

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Cellole – “Lo avevamo detto tre mesi fa ed ora arriva anche la conferma dal Ministero dell’Ambiente: non ci sono rifiuti tossici sotterrati a Cellole”, lo annuncia soddisfatto il sindaco, Aldo Izzo, dopo la notizia relativamente alla bufera sulla ‘Terra dei fuochi’ dei rifiuti che i clan hanno fatto sotterrare nel suolo casertano. Il Ministero dell’Ambiente, infatti, ha reso noto nei giorni scorsi che stando agli accertamenti svolti in questi mesi su tutto il suolo provinciale solamente tre sarebbero le aree a rischio.Cellole, per fortuna, non vi rientra. “Questa è una bella notizia ed anche un modo per zittire tutti coloro che hanno creato allarme e che in questi mesi non hanno fatto altro che criticare e denigrare un territorio già martoriato da altri problemi. Tra l’altro lo avevo annunciato tre mesi fa- continua il sindaco- quando mi arrivò in Comune la relazione del Ministero della Sanità secondo cui a Cellole non vi erano rifiuti tossici sotterrati nel terreno”. Fu il sottosegretario del Ministero della Sanità Paolo Fadda a rendere noto al sindaco le notizie confortanti di un dossier svolto in provincia di Caserta. Quest’ultimo proprio qualche tempo fa aveva ricevuto una mail da parte del primo cittadino che chiedeva se per caso anche il territorio del Comune di Cellole fosse interessato dallo sversamento di fusti tossici nel sottosuolo. “Desidero chiederle, con estrema urgenza e cortesia, un incontro per conoscere in modo ravvicinato e preciso perché anche il mio territorio viene definito tra i più  inquinati della regione Campania, e se veramente esistono dossier circa rifiuti tossici riguardanti il territorio del Comune di Cellole”, si leggeva nella mail del sindaco. Ebbene, la risposta è arrivata quasi immediata da parte del sottosegretario Fadda. “Con la presente la informiamo- si legge nella nota-, avendo proceduto ad assumere le opportune informazioni presso la competente Direzione Generale della Prevenzione nonché presso l’Istituto Superiore di Sanità, di non essere a conoscenza di alcun dossier concernente rifiuti tossici riguardanti il territorio del Comune di Cellole”.

 

le3cshop.com