Norma: un mese di festeggiamenti natalizi e di partecipazione sociale

L’atmosfera natalizia, nella sua essenza più pura, brilla come luminarie ed è vivace pari a tavolate colme di commensali, ma non è né l’una né l’altra cosa. Norma, per festeggiare il Natale, sceglie un intero mese di appuntamenti che sappiano rispettarne la natura votata alla condivisione e alla solidarietà.

Dal 6 dicembre al 6 gennaio, le Associazioni del territorio – con il supporto e l’appoggio della Pro Loco di Norma – promuovono delle iniziative capaci di coinvolgere qualunque fascia d’età, perché le settimane a venire celebrino la famiglia in ogni declinazione: dalle recite scolastiche della Scuola d’Infanzia alle rappresentazioni teatrali del Centro Anziani. Le strade del paese saranno animate dal mercatino natalizio, con la possibilità di osservare i manufatti locali e di assaggiare i prodotti tipici, mentre l’arte – ospite sempre gradita – sarà protagonista dei numerosi eventi musicali e delle occasioni vivacizzate dalle commedie dialettali. Il Museo Civico Archeologico “Padre Annibale Gabriele Saggi” offre, tra l’altro, l’opportunità di visitare – con importanti agevolazioni – i locali indispensabili a raccontare la storia di Norma, perché sia compreso quanto in là affonda la tradizione e come sia importante condividerne lo spirito.

Il prologo a questa serie di appuntamento avverrà la sera del 6 di dicembre, grazie al Centro Musicale “Orfeo” che – con i CROMOSOMA4 e gli Amici Musici – presenta “Accordi d’Amore”, un concerto benefico a favore dell’AIRC (Associazione Italiana Ricerca Cancro). Venerdì, alle 21.00, l’Hotel “Villa del Cardinale” accoglierà la 18ª edizione di un evento patrocinato dalla Confraternita di Santa Barbara e necessario non solo alla commemorazione, ma indispensabile per unire le forze. È il motivo per cui – in questo mese di attività impegnate nel sociale – l’AVIS del Comune di Norma non manca di offrire l’opportunità di prodigarsi in un gesto di altruismo tanto semplice quanto importante.

«Aspettare il Natale non è sfogliare il calendario, ma significa vivere insieme un’atmosfera colma di vicinanza», commenta Nadia dell’Omo, l’Assessore alle Politiche Sociali e della Pubblica Istruzione. «Sono convinta che questi momenti d’incontro – divenuti una vera e propria tradizione della comunità normese – possano insegnare molto ad adulti e più giovani; per questo auspichiamo una partecipazione intensa e capace di proseguire anche a séguito delle festività».

 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo