“NOTE DALLA TERRA PONTINA atto secondo”, dal 30 Marzo a Latina.

Il progetto degli “urban sketchers” di Latina continua; l’amore per il proprio territorio si trasforma in tratti, segni e colori e viene reso fruibile tramite  esposizioni collettive. Questa è la volta del Pomarancio di Sermoneta dove saranno esposti a partire dal 30 marzo 2014 i lavori degli sketchers di Latina: NOTE DALLA TERRA PONTINA atto secondo.

Gli “urban sketchers” non sono solo artisti di professione (per quanto ce ne siamo e di bravissimi) ma sono soprattutto gente comune che si riappropria del linguaggio del segno e del colore per raccontare, quello che gli sta attorno, un disegno alla volta.

L’esperienza diretta non può essere spiegata con un breve scritto. Deve essere vissuta in prima persona la magia degli “urban sketchers” che assieme, ognuno con il proprio stile, la propria tecnica e la propria personalità camminano, disegnano, osservano, e ancora disegnano ma soprattutto raccontano il proprio territorio.

L’esperienza indiretta più valida è sicuramente quella di vedere i lavori realizzati in queste giornate dedicate al disegno. Sfogliare i taccuini, i blocchi da disegno, i fogli, le foto e gli scarabocchi.

Partecipare all’esposizione al Pomarancio di Sermoneta da domenica 30 marzo è sicuramente una significativa opportunità per scoprire questo mondo.

Gli Sketchers in mostra sono: Gabriele Casale, Luciano Cisi, Giancarlo De Petris, Enrica Di Giorgi, Angelo Di Nunzio, Giuseppe Duprè, Luca Ferullo, Danilo Fretta, Fabrizio Gargano, Emiliano Gasbarrone, Clelia La Gioia, Giovanna Sacchetti.