Nuovi ospedali a Latina e Formia. Delle promesse per Fondi nessuna traccia

Il comitato pro ospedale i Fondi interviene dopo le dichiarazioni del manager Asl Casati

Il comitato pro ospedale i Fondi interviene dopo le dichiarazioni del manager Asl Casati

E’ di pochi giorni fa l’annuncio del responsabile della Asl pontina, dott. Massimo Casati di un potenziamento delle strutture ospedaliere in provincia, esattamente a Latina e Formia. Una notizia riguardo la quale il Comitato Pro Ospedale di Fondi, ha più di qualcosa da dire.

“La notizia ci lascia sconcertati. E ne siamo rammaricati” fanno sapere dal comitato guidato da Lucio De Santis, “perché nella ultima riunione con il dr. Casati, risalente all’inizio  della pandemia del coronavirus, il comitato propose la possibilità di creare un ospedale tra Fondi  e Terracina. Ci dissero che ne avremmo riparlato” Riunione che purtroppo non si tenne più a causa dell’espandersi della situazione di contagi Coronavirus.

“Questa soluzione” continua ancora il dott. Vincenzo Cataldi, membro del Comitato Pro-Ospedale di Fondi,  “ci soddisfaceva, possiamo riprendere questa strada auspicando che le nostre autorità ,insieme a quella di Terracina, possano proseguire su questa strada”

Il dottor Vincenzo Cataldi mostra inoltre viva preoccupazione per il futuro del Polo di Centro, sempre meno attrezzato a fare fronte alle richieste di salute dei cittadini utenti.

 “Ci vuole un’inversione di rotta” sostiene Cataldi, “che tenga conto delle reali esigenze di salute del territorio. Propongo un consiglio comunale ad hoc per preparare un documento di protesta da inoltrare ai vertici Asl, previo incontro ed accordo delle commissioni Sanità di entrambi i comuni. Noi non ci fermeremo”