Ospedale di Formia. Chiuso l’Ambulatorio di Diagnostica Vascolare. Paola Villa all’attacco……

È notizia di questi ultimi due giorni che è stato CHIUSO SENZA PREAVVISO E SENZA MOTIVAZIONI l’Ambulatorio di Diagnostica Vascolare dell’Ospedale Dono Svizzero. Insomma oggi se voglio prenotare un doppler in una struttura pubblica devo andare a Latina. Farmi almeno 70 km e arrivare al Goretti dove l’ambulatorio vascolare è funzionante. Tutto a discapito dei cittadini del sud pontino. Tutto in favore delle strutture private. CI RISIAMO! La Asl di Latina continua a depotenziare l’Ospedale di FORMIA, continua a ridurre personale e prestazioni, anche di eccellenza. L’ambulatorio di Diagnostica Vascolare che era funzionante a Formia una mattina a settimana, era di alto profilo professionale ed era affiancato anche da un ambulatorio con prestazioni ” intramoenia” sempre garantite da chirurghi vascolari del Dono Svizzero, pertanto anche questo secondo servizio sarà chiuso! Si chiede: Alla dirigente generale della Asl di Latina, dott. Silvia Cavalli di adoperarsi IMMEDIATAMENTE per la riapertura dell’Ambulatorio di Diagnostica Vascolare a FormiaAi Sindaci del distretto LT5, cioè al sindaco Gianluca Taddeo di Formia, al sindaco Mitrano di Gaeta, al sindaco Stefanelli di Minturno, al sindaco Agresti di Itri, al sindaco Franco Taddeo di Santi Cosma e Damiano, al sindaco Ferraiuolo di Ponza, al sindaco Pompeo di Castelforte, al sindaco Vento di Spigno, di darsi da fare, di convocare CON URGENZA la direzione della Asl e far riportare le prestazioni alla normalità. Ridate un po’ di dignità alla sanità del sud pontino e evitate di venire ad inaugurare tensostrutture vuote e inutili e a dirci che “si farà” l’Ospedale del Golfo.