Ottimo successo per il convegno “Quali Comunicazioni Sociali? Comunicare cercando e raccontando verità”

1937223_1335121063181032_4638556576447700248_n

ATTUALITÀ: Si è svolto ieri, presso la sala conferenze del Palazzo Cardinal De Vio a Gaeta, l’interessantissimo incontro dal titolo “Quali Comunicazioni Sociali? Comunicare cercando e raccontando verità”, organizzato dall’Ufficio UCS di Gaeta, accreditato per la Formazione permanente dall’Ordine dei Giornalisti del Lazio.

12472380_1335121803180958_8244470979305986659_nIl convegno è stato aperto dal saluto dell’Arcivescovo, Mons. Fabio Bernardo D’Onorio ed introdotto da Don Maurizio Di Rienzo, che ha poi passato il testimone a due relatori di altissimo livello, Marco Tarquinio, Direttore responsabile del quotidiano nazionale Avvenire e Don Ivan Maffeis, Direttore dell’Ufficio Comunicazioni Sociali della Conferenza Episcopale Italiana, nonché Portavoce e Sottosegretario della CEI, ed è stato moderato dalla giornalista Simona Gionta.

12552696_1335124099847395_1105981575462481667_nDavanti ad una platea di circa quaranta giornalisti accreditati, tra carta stampata, testate on line e testate televisive, oltre che addetti ai lavori, sono stati toccati diversi argomenti, partendo dalle comunicazioni sociali e dal rapporto tra la chiesa e la stampa, per poi affrontare diversi temi, tra cui la correttezza dell’informazione, che il Direttore Tarquinio ha definito, un’informazione malata, perchè, molto spesso, si favorisce la velocità nell’informazione a discapito della correttezza della notizia e della sua attendibilità, che non sempre viene verificata.

12438955_1335123693180769_4935106343470688364_nAltro importante argomento trattato è stato il rapporto tra stampa e poteri forti, che spesso limitano la diffusione delle notizie, o cercano di veicolare determinate notizie a discapito di altre, anche se il Direttore Tarquinio, su sollecitazione della platea, ha chiarito che in Italia la stampa è abbastanza libera, anche se spesso, ci sono poteri che cercano di limitarla, ma comunque ha dato una visione piuttosto ottimistica di quello che ha definito un bellissimo lavoro.

Ad accogliere i partecipanti, la segreteria organizzativa affidata a Robert Rivera e Filomena Stammegna, che hanno verificato ed evaso rapidamente le innumerevoli richieste di accredito, sia cartecee che telematiche, gestendole con velocità e professionalità e consegnando alla fine del convegno, a tutti i partecipanti accreditati, gli attestati di partecipazione.

di Enrico Duratorre

Foto di Francesco Iodice

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.