Playoff C Gold – Fabiani, è finale! Civitavecchia steso alla distanza

13260002_129988004071979_6493190168931572116_nMai nessuno era arrivato così lontano nella storia della Fabiani Formia. Mai nessuno così vicino al sogno chiamato serie B. Davanti ad un palazzetto gremito in ogni ordine di posto, con i tifosi a far da coreografia e moltissime personalità – sportive e politiche – della zona a seguire interessate, i ragazzi di Enrico Fabbri hanno rispettato il fattore campo stendendo il Civitavecchia per la 4° volta in stagione su 4 impegni.

Merito sicuramente di tutti ma in particolare del coach, i cui meriti sono stati ampiamente elencati nel corso di questa cavalcata che è valsa la possibilità di andarsi a giocare un sogno contro la Vis Nova.

I giocatori non si sono risparmiati sul parquet, piegando con più fatica di gara-1 una Cestistica Civitavecchia che nei primi due quarti ci ha creduto in maniera seria riuscendo a mettere alle corde i padroni di casa nonostante due assenze pesantissime come Billi e Campogiani.

La svolta è arrivata dopo l’intervallo lungo, quando i netti parziali in favore di Formia hanno ammazzato la gara e fatto alzare bandiera bianca ad un coach Bondi che le ha provate veramente tutte ma si è dovuto arrendere alla giornataccia complessiva al tiro (a parte qualche eccezione, leggasi Rogani, Gianvincenzi e Compagnoni) dei suoi.

Sugli scudi Jonathan Tucker, mattatore  e trascinatore dei suoi con 23 punti e 15 rimbalzi. Evans non in giornata brillantissima (spicca la clamorosa schiacciata stampata sul ferro in contropiede solitario) ma comunque autore di 17 punti alla fine fondamentali.

Per i giallorubilio, che ora ci credono davvero, tutto è possibile dopo aver superato per 2-0 due avversarie come Tiber e Civitavecchia favorite dal pronostico. Coach Fabbri nel post-gara è stato chiarissimo: “Non amo giocare per perdere. Siamo in ballo e balliamo: questa squadra è riuscita a metterci cuore e grinta ed ha ancora fame”.

Appuntamento per la serie finale: Vis Nova – Fabiani Formia, con i formiani che hanno ancora qualche conto in sospeso dopo il return match di stagione regolare che palesò tutte le ambizioni di un roster che adesso è a un centimetro dal paradiso.

 

Fabiani Formia – Cest. Civitavecchia 80-59 (14-12; 22-21; 19-12; 25-14)

Fabiani Formia: Viscusi 2, Rotundo 12, De Angelis 10, Evans 17, Toscano 2, Conte 0, Tucker 23, La Mura 8, Di Mambro 0, Capasso 2, Picarazzi 4 Coach: Fabbri E.

Cest. Civitavecchia: Perin 6, Del Buono 6, Compagnoni 8, Roberti 8, Gianvincenzi 10, Bottone 0, Alfarano 4, Rogani 12, Bencini 0, Spada 5, Profumo 0 Coach: Bondi

 

Luca Masiello