Ponza e Ventotene (LT): Contrasto a reati in materia di pesca illegale e controllo agli esercizi commerciali.  

Il 30 agosto 2015, in Ponza e Ventotene, i Carabinieri della Motovedetta d’altura CC N711, in uso al Comando Stazione CC di Ponza, durante un servizio di Polizia Marittima, teso al contrasto di reati in materia di pesca illegale, rinvenivano:- nello specchio acqueo antistante l’isola di Palmarola, in località “Cala Francese”, a circa 1,5 miglia dalla costa, una rete da pesca tipo “tramaglio”, della lunghezza di metri 250, parte a galla e parte sommersa, non segnalata come da vigente normativa;

– nello specchio acqueo antistante l’isola di Santo Stefano, in località “Punta Romanella”, a circa 2 miglia dalla costa, una rete da pesca tipo “ferrettara”, della lunghezza di metri 180, parte a galla e parte sommersa, entrambe non segnalate come da vigente normativa pertanto rese pericolose per la navigazione;

Il materiale recuperato, veniva sottoposto a sequestro penale.

Nell’ambito dello stesso servizio, finalizzato altresì al controllo di attività commerciali, in Ventotene, i militari della locale Stazione, in collaborazione con quelli della motovedetta, controllavano un ristorante del posto, il cui proprietario deteneva prodotti ittici senza attestazione della provenienza/rintracciabilità, contravvenzionandolo per un ammontare di € 1.500,00.