Pozzuoli: Operazione di carabinieri e polizia municipale.

parcheggiatori abusiviLa notte scorsa è avvenuto a Pozzuoli una vasta azione di controllo del territorio e di contrasto all’illegalità, compiuta in modo congiunto dalla Compagnia dei Carabinieri e dal Corpo di polizia municipale di Pozzuoli, con l’utilizzo di numerose pattuglie, auto civetta e militari ed agenti in borghese. In particolare, l’operazione è stata volta a contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi su tutto il territorio cittadino: centro storico, Largo Emporio-Porto, Via Sacchini, Via Napoli, Via Campi Flegrei, Via Domitiana, Via Montenuovo Licola Patria, Arco Felice, Agnano. Sono stati fermati e accompagnati in caserma 24 parcheggiatori abusivi, che sono stati identificati e contravvenzionati a norma del codice della strada. Sono inoltre stati sequestrati 497 euro frutto dell’attività illecita esercitata. Contemporaneamente, carabinieri ed agenti di polizia municipale hanno svolto attività di controllo ordinaria, che ha portato ad elevare 157 verbali per infrazioni al codice della strada e a rimuovere 13 autovetture con l’utilizzo dei carri attrezzi. Le operazioni con la Polizia Municipale sono terminate poco dopo le ore 3, mentre i militari della Compagnia dei Carabinieri hanno continuato le attività di verifica e controllo fino alle 6 circa. “Mi congratulo con il capitano dei Carabinieri di Pozzuoli, Elio Norino, e con il comandante della Polizia Municipale, Carlo Pubblico, per l’efficace operazione compiuta questa notte – ha dichiarato il sindaco di Pozzuoli Vincenzo Figliolia – Operazione che è scaturita dalle numerose segnalazioni giunte in Comune da parte di cittadini e visitatori, che in alcuni casi lamentavano finanche l’aggressione fisica subita dai parcheggiatori abusivi. Da questo momento in poi cercheremo di avere una presenza costante di forze dell’ordine in città e di ripetere ogni fine settimana azioni di contrasto all’illegalità diffusa. Noi continueremo ad essere vigili sul territorio ma invito anche i cittadini e i visitatori a non subire passivamente queste sopraffazioni ma a denunciare alle autorità competenti gli abusivi ed ogni forma d’illegalità”.