Presentato a Palazzo Caetani “Fondi orienta” sportello comunale per giovani e imprese

E’ stato presentato ufficialmente venerdì 25 marzo a Fondi presso Palazzo Caetani davanti ad una platea gremita, lo sportello comunale per giovani e imprese “Fondi Orienta”.

L’incontro, moderato da Vespasiano Di Spirito, Direttore didattico della Fondazione Biocampus, ha visto la partecipazione del Presidente della Camera di Commercio Frosinone Latina Giovanni Acampora, dell’Europarlamentare Salvatore De Meo, del Presidente di Informare Azienda Speciale Luigi Niccolini, del Presidente della Fondazione Biocampus Carlo Picchi, del Sindaco di Fondi Beniamino Maschietto e del direttore Parco Naturale Regionale Monti Ausoni Lucio De Filippis. Nato da un protocollo d’intesa siglato lo scorso 17 dicembre 2021 tra la Camera di Commercio Frosinone Latina, Informare Azienda Speciale della Camera di Commercio, il Comune di Fondi e la Fondazione Biocampus, lo sportello avrà sede a Palazzo Caetani e sarà coordinato dalla stessa Fondazione.

“Saluto tutti i presenti e ringrazio coloro che hanno creduto in questa iniziativa che pone l’attenzione sulle nuove generazioni – dichiara il Presidente della Camera di Commercio Giovanni Acampora –  I dati dell’Osservatorio sulle politiche giovanili della Fondazione Bruno Visentini sul divario generazionale non si prestano a valutazioni di opportunità, ma confermano l’urgenza di agire. Secondo un’indagine recentemente pubblicata quasi tre giovani su dieci vedono il proprio futuro fuori dall’Italia. Due su dieci hanno una sorella o un fratello che non studia e non lavora e il principale fattore di preoccupazione per un giovane è trovare un lavoro soddisfacente. Con la pandemia sono emersi livelli di diseguaglianza generazionale mai riscontrati prima, che hanno messo in evidenza le debolezze strutturali già esistenti. E’ necessario un cambio di passo per orientare i giovani che rappresentano il futuro e la ricchezza del nostro Paese. Con questa responsabilità abbiamo deciso di creare uno spazio dedicato ai giovani per la formazione e l’imprenditorialità e che avvicini il mondo dell’imprenditoria alla scuola, per ridurre il mismatch tra domanda e offerta di lavoro. La Camera di Commercio svolge da anni, su questi temi, uno sforzo importante per colmare queste distanze. Nell’ultimo biennio, ammontano ad oltre 440mila euro le risorse destinate alla formazione dei giovani con 1.500 studenti coinvolti nelle due province. Il sistema camerale, inoltre, dispone di un osservatorio privilegiato, l’indagine Excelsior che è uno strumento di orientamento per i giovani riguardo i profili professionali più richiesti dalle imprese”.