Presentato “La leggenda del Basket” di Mario Arceri

Pubblicità

IMG_9132SPORT: Presentato presso la libreria Mondadori Bookstore di via Appia Nuova 51, davanti ad un folto pubblico, con tante personalità della pallacanestro e semplici curiosi, il libro “La Leggenda del Basket”, di Mario Arceri, edito da Baldini-Castoldi.

Mario Arceri, raffinata penna del Giornalismo Sportivo, già giornalista del Corriere dello Sport, esperto di Basket e creatore di un corso universitario di Giornalismo sportivo, nel suo libro ha raccontato oltre 120 anni di storia, dalla notte di Springfield agli Europei 2015, l’evoluzione del basket Ncaa e del basket Nba, la storia e lo sviluppo tecnico della pallacanestro italiana, europea e mondiale, i grandi giocatori, gli allenatori di ogni epoca e le loro imprese, la cronologia, anno per anno, dei momenti più salienti, la filmografia del basket, emozioni anche al cinema.

IMG_9136
Mario Arceri – giornalista

Quelle che presentiamo oggi sono pagine che raccontano la storia del basket – ha spiegato l’autore Mario Arceri – e non è casuale la presenza di due “miei” presidenti, come mi piace chiamarli e a cui debbo molto della mia carriera. Gianni Petrucci mi convinse a raccontare l’avventura di Nantes portandomi a pubblicare il mio primo libro, Antonio Lombardo mi ha dato la possibilità di creare un corso universitario sul giornalismo sportivo, portando le mie competenze a ragazzi che si affacciano nel mondo dell’informazione. Entrambe le cose mi hanno affascinato da subito, e mi permettono ancora oggi di stare qui e presentare un libro nato dallo studio e dalla passione per la pallacanestro e il giornalismo nello sport”.

Presente l’autore che ha descritto le emozioni provate nello scrivere di basket, il Presidente della Federazione Italiana Pallacanestro, Dott. Giovanni Petrucci, ed il Prof. Antonio Lombardo, Ordinario di Storia dello Sport presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.

Gianni Petrucci - Presidente FIP
Gianni Petrucci – Presidente FIP

Quando vedo Mario, penso a quando andai a chiedere perché non si facessero anche dei libri sul basket” le parole del Presidente Petrucci. “Si scriveva solo di calcio, e l’idea ebbe un grande successo. Il racconto di Nantes che ne venne fuori fu la descrizione di una squadra cui nessuno dava fiducia nella vittoria finale, e ne prendo un po’ di ottimismo per il pre olimpico che ci aspetta a luglio. E’ importante anche la presenza del prof. Lombardo, perché fu il primo ad unire lo studio universitario allo sport: prima si pensava agli sportivi solo come muscolari, lontani dagli intellettuali, mentre lui legò i due concetti con il risultato di portare da una parte e dall’altra tutte e due le cose. Voglio bene a Mario, è una persona che sa criticare ma sempre in maniera positiva, queste pubblicazioni fanno bene al basket e lo rendono migliore”.

Prof. Antonio Lombardo
Prof. Antonio Lombardo

Come storico dello sport, quando leggo di pallacanestro penso subito a Mario – la confessione del prof. Antonio Lombardo – Riesce ad essere creativo e preciso nello stesso tempo, sa perfettamente ciò che scrive senza errori e leggendo ti fai delle domande, decretando la bontà del libro. Il basket è uno sport particolare: studiando tutte le discipline ci si accorge come sia, a differenza degli altri, un gioco di squadra già civilizzato e regolarizzato, caratteristica non scontata visto la violenza degli sport nati precedentemente. Il basket non ha antenati, è nato già perfetto come sport e Mario lo racconta con importante semplicità”.

Fonte: Federazione Italiana Pallacanestro

di Enrico Duratorre

Foto Rosangela Petillo

 

Pubblicità

I commenti sono bloccati.