Presentato “Terra&Mare” un progetto che può unire l’Europa

ATTUALITA’: Nell’ambito del Med Festival Experience, si è svolto un importante workshop che ha presentato un progetto di sviluppo turistico, basato sul recupero dei tratturi le antiche vie rurali.

“Tratturo, oro del Molise” di Piero Orlando

Un progetto che riguarda ben sei regioni italiane, Molise, Abruzzo, Lazio, Campania, Basilicata e Puglia ed alcuni paesi europei, come Francia, Spagna Portogallo, Grecia e Albania, a cui si è aggiunta la Svezia.

Il progetto Smart Tourism Management è parte integrante del più ampio progetto espositivo “TERRA&MARE Turismo Rurale Sostenibile” e collegato al progetto “MAREDENTRO”, pensato per le scuole di ogni ordine per la valorizzazione delle risorse locali delle aree interne e costiere in chiave economica e turistica, attraverso la valorizzazione delle “Vie e Civiltà della Transumanza”, progetto candidato al Patrimonio culturale immateriale UNESCO.

Il workshop aperto da Gianni Donati, direttore artistico del Med Festival Experience e moderato dal Dott. Enrico Duratorre, è stato introdotto dall’artista Piero Orlando che ha presentato il percorso da MAREDENTRO a TERRA&MARE attraverso i suoi “Appunti di viaggio”, poi la parola è passata ai diversi relatori, Nicola di Niro, Direttore ASVIR, ha presentato il progetto “Terre Rurali d’Europa”, Lugi Scognamiglio, Presidente ASIA, è entrato nel dettaglio dello “Smart Tourism Management”, l’Arch. Luigi Compagnoni, ha parlato di “Mobilità antica e moderna”, infine, Alfredo Malcarne, Pres. Assonautica Italiana, partner del progetto, ma soprattutto del Med Festival Experience, ha parlato dell’aspetto strettamente turistico del progetto come forma di sviluppo dei territori, attraverso il “Turismo di mare e di terra”.

Il workshop è stato chiuso dal Presidente del Consorzio di Sviluppo Industriale (Cosind) Avv. Salvatore Forte, organizzatore del Med Festival Experience, il quale ha presenziato all’intera conferenza, seguendo attentamente tutto il convegno, anche alla luce del progetto portato avanti dal Consorzio di Sviluppo Industriale del collegamento ferroviario tra Gaeta e Vasto.

La Redazione

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo