Promozione – Accrachi all’ultimo respiro, Sabaudia beffato all’89’!

ascr_0Sa di vera e propria beffa quella patita dall’Aurora Vodice Sabaudia in casa del Formia Calcio capolista del girone D. I biancazzurri, che per tutta la partita avevano provato senza esito a scardinare la resistenza avversaria, trovano ad uno dalla fine dei regolamentari quell’1-0 che permette di restare davanti all’Alatri nonostante la gara in più disputata.

Match iniziato con circa 15 minuti di ritardo per l’infortunio occorso al portiere ospite nel corso del riscaldamento: al suo posto gioca Zanutto. Formia privo di Carfora, alla prima delle 2 giornate di squalifica, ma con un Maraolo in più visto che il portiere classe ’98 sta partecipando al “Roma Caput Mundi” ed è per tutto l’ambiente un vanto da cui trarre ulteriore entusiasmo.

Rosolino schiera Accrachi nella zona abitualmente occupata dal furetto formiano, ma dopo circa mezzora prova a cambiare le carte in tavola vedendo che i padroni di casa non girano come si vorrebbe. Il tifo dello stadio si fa sentire, ma proprio Zanutto è protagonista con un volo plastico che tiene lo 0-0 fino all’intervallo.

La ripresa, iniziata sullo stesso trend, vede il Formia iniziare a creare qualche sporadica occasione importante. Ci provano, tra gli altri, Accrachi (alto da ottima posizione) e Volpe (girata dal limite che sorvola la traversa). Una girata da centro area fa la barba al palo con Zanutto inchiodato. La partita sembra stregata, gli attaccanti si alternano con l’ingresso di Marciano e Di Florio ma fino all’88’ nulla da fare. Poi, inaspettatamente, la svolta: lancio lungo dalla destra di centrocampo, Accrachi la addomestica in aria, se la porta avanti sul destro appena dentro l’area e con un diagonale inesorabile gonfia la rete proprio sotto il tifo locale che finalmente può esplodere.

Il sogno del Sabaudia di risultare imbattuto tra andata e ritorno contro il Formia svanisce proprio sul finale, con i punti salvezza che andranno cercati altrove. Al Comunale di Maranola, ancora una volta, il Formia vince e vola a +5 (+2 virtuale) sull’Alatri diretto inseguitore e vincitore 2-0 sul Latina Scalo Cimil.

Si allontanano Sermoneta (turno di riposo) e Sezze (0-2 contro l’Arpino), prossimo avversario in trasferta. L’obiettivo è quello di arrivare all’andata delle semifinali di Coppa con 53 punti e quantomeno un vantaggio uguale a quello attuale.

Formia – Aurora Vodice Sabaudia 1-0 (89′ Accrachi)

Formia: Maraolo, Carginale (31’st Scariati), D’ Amora, Volpe, Imbriaco, Villacaro, Accrachi, Foti, Di Stefano (25’ st Marciano), Gagliardi (3’ st Di Florio), Sellitti A disp: Fiorenza, Pizza, Esposito, La Vecchia All: Rosolino.

Aur. Vodice Sabaudia: Zanutto, Racciatti A., Altobelli, Racciatti P., Cannella, Carchitto, Francavilla (36’ st Ceccariglia), Assorati (32’ st De Villa), Cerqua (27’ st Guarda), Ceci, Corni A disp: Scala, Cinelli, Testa, Santocono All: Polidoro.

Arbitro: Martinelli di Ostia Lido (Mattia-Canale)

Ammoniti: Gagliardi, Volpe, Villacaro (F), Zanutto (S)

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.