Promozione: La Mistral Gaeta acciuffa il pareggio in exstremis

Le 3C Minturno”Tutto per la scuola” tel 3806477415

Facebooktwitter

MISTRAL GAETA-SPORTING VODICE 1-1
MISTRAL GAETA: De Bonis, Bernisi (29’ st Siniscalchi), Castillo, Vitale (44’ pt Cerasuolo), Mastroianni, Fortunato, Vuolo, Carnevale, Mariniello, Marciano, Bruni (25’ st Albano). A disp.: Matarazzo, Di Franco, Guglietta, impesi, Aprile, Cardi. All.: Parisella.
SPORTING VODICE: Spilabotte, Carnevale, Altobelli, Iacovacci, Di Trapano, Palombi, Sannino (46’ st Curic), Prezioso, Incollingo (39’ st Gesmundo), Cinelli (37’ st Sonko), Tretola (31’ st Tornesi). A disp.: Monescalchi, Di Russo, Berti, Maiero. All.: La Rocca (Lauretti squalificato).
ARBITRO: Prencipe di Tivoli.
Guardalinee: Conti e Fiorini.
MARCATORI: 24’ st Incollingo (SV), 48’ st Mariniello (MG).
AMMONITI: Bernisi, Marciano (MG); Altobelli, Sannino, Incollingo (SV).
NOTE: al 40’ st Marciano (MG) fallisce un rigore (parato). Spettatori 400 circa. Angoli: 6-4 per il Vodice. Recupero: 1’ pt; 5’ st.
GAETA – La Mistral mantiene l’imbattibilità in campionato ma non va oltre il pareggio, il quarto consecutivo in casa, contro lo Sporting Calcio Vodice. Sabaudiani che, dal canto loro, mantengono l’imbattibilità esterna e vanno vicini a strappare una sorprendente vittoria al Riciniello. Mistral che non approfitta della nuova battuta d’arresto della capolista Ferentino a Monte San Giovanni Campano, mancando così la conquista della vetta. Dopo un buon inizio dei gialloblu gli avversari prendono le misure e chiudono bene gli spazi a Vitale e compagni. Lo stesso capitano è costretto a uscire per un sospetto stiramento al polpaccio, sul finale di primo tempo. Momento in cui entrambe le squadre sfiorano il vantaggio con Carnevale e Bruni da una parte e Sannino dall’altra, bravi i due portieri a sventare. Nella ripresa gli ospiti appaiono meglio messi in campo, creano alcune potenziali palle gol e trovano il vantaggio al minuto 24 con il tocco sotto misura di Incollingo ben servito dalla sinistra. La Mistral prova a uscire dal guscio ma attacca in maniera disordinata e poco concreta. Al 40’ Cerasuolo si procura un calcio di rigore ma Marciano si fa ipnotizzare da Spilabotte. E quando sembra che ormai non ci sia molto da fare per evitare la sconfitta, al 48’, Mariniello riesce a deviare un tiro sbilenco di Marciano, battendo il portiere e trovando il pareggio. Un punto che fa morale ma muove poco la classifica, la vittoria in casa manca da più di due mesi ed è il motivo per cui gli uomini di Parisella non si ritrovano in testa alla classifica dopo 10 giornate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.