Regione Lazio: Elena Palazzo. Nominata assessore all’Ambiente con particolare attenzione ad aree protette e biodiversità, transizione energetica, Sport e Turismo.

Ieri mattina il Presidente della Regione Lazio Francesco Rocca ha
presentato la nuova squadra di governo. Un team davvero equilibrato
che rispecchia molto la sua visione: una giunta regionale che
rappresenta tutti i territori, offre un equilibrio politico solido e,
ovviamente , rispetta la parità di genere.
Quando in fase di studio il Presidente mi ha proposto di entrare a far
parte della sua squadra di governo ho avuto qualche istante di
esitazione.
Una responsabilità enorme, un lavoro grande da affrontare e tante
nuovi obiettivi da raggiungere. Supportata dal mio partito, ho deciso,
dunque, di mettermi di nuovo in gioco ed accettare questa grande
sfida.
Le mie deleghe affrontano tematiche centrali per lo sviluppo della
nostra Regione. Ricoprirò l’incarico di assessore all’Ambiente con
particolare attenzione ad aree protette e biodiversità, transizione
energetica, Sport e Turismo.
Sono questi temi su cui ho lavorato molto e su cui, in campagna
elettorale,  molto avevo puntato.
La Regione Lazio è tra le Regioni trainanti a livello economico
nazionale e dovermi occupare di temi come il Turismo, ad esempio, mi
stimola particolarmente. Come Regione abbiamo da offrire ai turisti
una varietà di esperienze unica in Italia. E’ questo un tema su cui si
è puntato pochissimo negli scorsi anni. L’offerta turistica regionale
va rilanciata e valorizzata. Possiamo contare su un patrimonio storico
archeologico incredibile, accompagnato da bellezze ambientali e
naturali favolose.
Parte di questa offerta è senz’altro l’ambiente, il nostro grande
patrimonio naturale. Trovo molto appropriata la scelta di affidare
assieme queste due deleghe. Un ambiente tutelato, valorizzato, e che
rispetta le biodiversità sarà un ambiente che saprà fare la sua parte
anche a livello turistico.

Lo sport è un altro tema sul quale mi sono soffermata diverse volte.
Il valore aggiunto che sa portare nelle nostre comunità deve tornare
al centro della nostra azione politica. Sport come coesione sociale,
come strumento di aggregazione, ma anche come mezzo di integrazione.
Sono grata dunque al Presidente ed al partito per la fiducia che mi
hanno voluto accordare. Ripagherò tale fiducia con lavoro e dedizione.
Sento forte la responsabilità di dover rappresentare, per le deleghe
ricevute, i quasi sei milioni di cittadini della Regione Lazio.  Non
lo farò certo da sola, potrò contare su una squadra competente e coesa
che saprà lavorare per ripagare le aspettative dei cittadini.

Pubblicità