Riparte l’attività arbitrale dei fischietti formiani

Il raduno pre-campionato che si è svolto nei giorni 25 e 26 settembre 2021 presso il Centro di Preparazione Olimpica “Bruno Zauli” di Formia ha dato il via alla ripresa delle attività arbitrali per gli associati formiani in forza all’organo tecnico sezionale.  

Nel pomeriggio di sabato 25 settembre gli arbitri che hanno risposto presente alla convocazione si sono ritrovati per dare il via ai lavori. Coordinati dal preparatore atletico Stefano Corrado e sotto lo sguardo attento del neo presidente Vincenzo Marino ai presenti sono state spiegate le modalità di svolgimento del test atletico. Proprio il test atletico ha costituito un’importante novità di questo raduno poiché da quest’anno l’Associazione Italiana Arbitri ha introdotto il test “SDS” sostituendo il test “Yo-Yo”. Dalla prima giornata di raduno è emerso un importante dato poiché tutti i presenti hanno superato con successo la prova atletica.

Nel secondo ed ultimo giorno di raduno agli arbitri si sono uniti anche gli osservatori arbitrali che sin da subito guidati dal loro responsabile Gerardo De Meo hanno svolto lavoro in aula. Contemporaneamente a questo sul campo del CPO di Formia il Presidente Marino teneva per tutti gli arbitri una lezione di posizionamento e di tecnica arbitrale. Dopo questo primo momento la mattinata di domenica 26 settembre è proseguita congiuntamente per i due gruppi che si sono riuniti all’interno dell’Aula Magna dove ad attenderli c’era il componente del Comitato Regionale Arbitri – Lazio Cristiano Partuini che con gli associati formiani si è soffermato sugli aspetti tecnici e comportamentali. All’interno del suo intervento Partuini ha invitato i presenti ad essere tutti un’unica squadra arbitrale perché solo con l’unione si arriva al successo personale e sezionale.

Dopo l’intervento di Cristiano Partuini ha preso la parola il componente del Settore Tecnico Arbitrale Sergio Coppetelli che ha spiegato agli arbitri e agli osservatori tutte le novità regolamentari introdotte attraverso la Circolare n°1. La mattinata si è poi conclusa con la somministrazione dei test tecnici a tutti gli associati che ripetendo la prestazione del giorno precedente hanno affrontato senza timore le domande che venivano sottoposte. Contemporaneamente a questi lavori sempre all’interno del CPO di Formia il responsabile sezionale Ivan Treglia compieva analogo lavoro con gli associati in forza all’organo tecnico sezionale di Calcio a 5.

Dopo una veloce pausa il gruppo degli arbitri ha ripreso le attività nel pomeriggio. Durante questo periodo agli associati sono state spiegate le norme Covid-19 ma anche i vari stili di condotta da assumere all’interno del terreno di gioco per far sì che le partite siano gestite in maniera uniforme dagli arbitri della sezione di Formia. Successivamente a queste operazioni il Presidente Vincenzo Marino ha chiuso i lavori chiedendo a tutti di dare il 110% in questa stagione arbitrale perché dopo due anni di stop forzato sarà diverso ripartire e la Sezione di Formia non può farsi trovare impreparata. La due giorni di raduno si è poi conclusa per gli arbitri presenti con un colloquio personale con il Presidente Vincenzo Marino e il Vice Presidente tecnico Vincenzo Cerrito.