Roberto Tartaglia su smantellamento dell’antenna di Telefonia a Minturno sud.

Novità guardaci online in diretta!

Apprendiamo finalmente che in questi giorni è iniziato lo smantellamento della famosa antenna di telefonia mobile situata in via della Conca, nella parte sud di Minturno. Vogliamo ricordare un po’ la storia di questa antenna perché ne abbiamo tanto parlato in passato visto che è stata il simbolo di un metodo di installazione e di gestione non congruo al benessere del territorio e dei Cittadini. Questa antenna non ha mai funzionato completamente, ma fin dal primo giorno di progettazione, venne pagato da parte dell’azienda installatrice e fornitrice del servizio l’ affitto al nostro Comune. ancor prima della sua effettiva installazione e messa in funzione ha dato inizio a tante polemiche in quanto la stessa, non poteva essere né fermata e né tanto meno smontata. Detto questo è importante capire che proprio in quel periodo grazie a questa antenna è ad altre che dovevano essere installate sul territorio nacque un Piano di Antenne Comunale con l’Amministrazione Graziano. Con l’aiuto di tutti in quel periodo, grazie ad Associazioni si riuscì a preparare un piano che tutelasse nel pieno il territorio e i Cittadini mettendo dei vincoli ben precisi alle installazioni. Purtroppo per quello che riguardava le antenne già esistenti ed in particolare per quelle dove il Comune già percepiva affitti e dove erano già rilasciate i permessi effettivi non ci fu modo di intervenire e fermarle . Ma come questa antenna, forse, in futuro altre verranno rivalutate al termine del contratto d’affitto, come prevede il piano antenne comunale, solo in quel momento queste potranno essere non convalidate o riconfermate e smantellato. Quindi non c’è una singola vittoria da parte di nessuno, è un insieme di fatti e di atti che hanno portato oggi a quello che ha permesso di togliere un qualcosa che non è mai piaciuto ai cittadini di Minturno. Si coglie anche l’occasione di chiedere all’amministrazione la situazione dell’azienda che realizzò il piano delle antenne comunali che in essere aveva anche delle attività da compiere sul territorio. Quindi vorremmo capire a che punto è la situazione, quello che è stato fatto in questi anni.