ROMA: USB AI SINDACI EUROPEI, QUESTA È LA NOSTRA “AGENDA URBANA”

USBIn occasione della visita a Roma dei 28 sindaci delle capitali europee, “Per lo sviluppo di un’Agenda urbana europea”, l’USB di Roma e Lazio organizza per domani (oggi, ndr), 1 ottobre, un’assemblea dei lavoratori romani in cui verrà presentata e discussa l’ “Altra Agenda: collegare le periferie, combattere la precarietà, creare occupazione”.

L’assemblea si terrà a Roma nella Sala Vinciana, in via dei Cerchi 6, a partire dalle 14.30.

Per l’occasione l’USB ha scritto una lettera aperta destinata ai sindaci d’Europa: “L’invito che vi rivolgiamo è a guardare oltre la zona rossa che vi hanno costruito attorno per impedire che noi, la città insorgente, ci si potesse avvicinare – recita la lettera – ma anche che voi poteste vedere al di là del Campidoglio. C’è un’altra città, quella vera, che reclama da tempo una Agenda che parta dai problemi dei cittadini e che ancora aspetta di essere considerata”.

“Ci scusiamo se ad accogliervi c’è uno sciopero di 24 ore del trasporto locale, sia pubblico che privato, ma è bene che sappiate che il sistema della mobilità a Roma è completamente al collasso”, spiega la lettera aperta, dato che per domani l’USB ha indetto lo sciopero di 24 ore del trasporto pubblico locale in Atac e Roma Tpl.

All’assemblea parteciperanno i lavoratori romani, fra cui quelli dei trasporti e i dipendenti del Comune di Roma (amministrativi, educatrici e maestre dei servizi scolastici, ecc.), i dipendenti del Policlinico di Tor Vergata in agitazione, i cassaintegrati del porto di Ostia, che esprimeranno la loro concreta solidarietà ai due autisti di Roma Tpl a rischio licenziamento per aver raccontato come non funziona la mobilità a Roma.