San Vittore del Lazio: Approvata la VIA alla quarta linea di incenerimento. Fare Verde, è uno schifo!

Pubblicità

La Regione Lazio ha approvato la Via (valutazione di impatto ambientale) per la costruzione della quarta linea dell’inceneritore  Acea di San Vittore del Lazio, in provincia di Frosinone.

La quarta linea dell’inceneritore  di San Vittore del Lazio potrà accogliere ulteriori 186 mila tonnellate di rifiuti l’anno, che si aggiungono alle altre 397 mila già trattate annualmente da quell’impianto. Numeri importanti, dato che il Piano regionale  dei rifiuti prevede che entro il 2025 il fabbisogno del Lazio sia di 450 mila tonnellate l’anno: 50 mila composte da fanghi e le altre 400 mila trasformate in combustibile solido secondario. .

Fare Verde Provincia di Frosinone non è affatto sorpresa  dall’atteggiamento della Regione Lazio che fa sistematicamente greenwashing con il festival dell’ambiente, le inaugurazioni di aree verdi e piste ciclabili con politicanti sempre accompagnati dai fidi pseudo ambientalisti  di partito che restano sempre muti  sulle criticità ambientali  come se il fatto non fosse il loro. Ebbene il partito dei mondezzari non vuole l’inceneritore a Roma per  non  perdere consensi e allora per loro diventa lecito   creare un eco mostro a San Vittore del Lazio (dove evidentemente il valore della vita è scarso)  per   bruciare oltre 580.000 tonnellate di rifiuti l’anno quando i cittadini dell’intera provincia di Frosinone  producono poco più di  72.000 tonnellate di rifiuti indifferenziati. Un patto politico  scellerato che sta trasformando la provincia di Frosinone nel DISTRETTO DELLA MONDEZZA con il silenzio assordante  di Legambiente che dal suo piedistallo pontifica, ordisce la transizione ecologica  ma non ardisce  contro chi  sta trasformando la nostra provincia nel distretto della mondezza . Certo è che dalle canne fumarie dell’inceneritore di San Vittore del Lazio  non escono essenze di rose e violette e quindi  Fare Verde fa appello ai sindaci della provincia di Frosinone chiedendo loro di liberarsi dalle catene partitiche dei mondezzari romani   e di protestare anche con azioni eclatanti   perché la nostra provincia non può diventare il DISTRETTO DELLA MONDEZZA della REGIONE LAZIO.

Fare Verde Provincia di Frosinone

Distretto.jpg