Sara Guida giovane artista di Formia e’ tra i 48 premiati dall’Accademia dei Bronzi di Catanzaro, con la poesia “Il battito del cuore”. Il premio la “Targa di Alfiere dell’Arte e della Poesia”

Pubblicità

Nuovo e prestigiosissimo riconoscimento per la giovanissima artista di Formia di origini gaetane Sara Guida.E’ tra i 48 premiati dall’Accademia dei Bronzi di Catanzaro, con la “Targa di Alfiere dell’Arte e della Poesia” con la poesia “Il battito del cuore”. Un riconoscimento esemplare e rappresentativo, infatti come scrive Vincenzo Ursini organizzatore e presidente dell’Accademia dei Bronzi “L’alfiere era un ruolo militare di grande importanza negli eserciti di un tempo. Alfiere, infatti, era il vessilliere, colui che portava lo stendardo della parte e che precedeva le milizie. Nel corso dei secoli, l’uso di tale ruolo ha assunto una carica simbolica ed è stato associato a quello del portabandiera durante una cerimonia inaugurale. Alfiere, quindi, in tono figurativo, è diventato chi porta il gonfalone di una città o di una nazione, precedendo i figuranti o i partecipanti ad una competizione”. “Il premio – ha aggiunto Ursini – si propone, quindi, di segnalare alcuni dei numerosi autori e pittori del nostro tempo accomunati dal desiderio di diffondere quotidianamente la cultura italiana nel mondo.” Sara a tal proposito,seppur giovanissima è iridata in numerosi premi letterari a livello internazionale e nazionale aggiudicandosi la presenza in molti siti e riviste poetiche ,molti dei suoi scritti sono in varie antologie.Animata dalla passione e’ gia nell’Alcova Letteraria dei Poeti Contemporanei under21 , sul sito mondiale “poetas del mundo” e facente parte di associazioni nazionali nonche’ autrice del libro “Chimere”, libro che simboleggia la rinascita dal buio che abbiamo attraversato. Tra le ultime partecipazioni è finalista al concorso internazionale “Habere Artem” e affascinata anche dalla fotografia Sara è finalista al concorso Nazionale di Fotografia ” primavera 2022 in fotografia” indetto dalla casa editrice Apollo,ottenendo il risultato di veder pubblicata la sua foto “Tramonto su Gaeta” su un’ antologia.Scelta finalista tra i 238 partecipanti e facente parte dei 71 editi . Il suo commento inerente alla foto e pubblicato sull’antologia stessa esprime in pieno come una foto-poesia possa far conoscere la grandezza e bellezza della nostra splendida Terra : il Golfo di Gaeta che rinasce nel suo massimo splendore dopo questo periodo di pandemia. La passione verso la cultura e l’arte sarà il movente di impegno in diverse prossime attività tra cui la pubblicazione di una nuova silloge poetica già in stampa dal titolo “il volo dell’anima” .

Pubblicità