Scauri: IL CIRCOLO ANZIANI PERDE IL SUO PRESIDENTE…DIMISSIONARIO

Il Paese delle meraviglie a Minturno


 E’ notizia fresca o forse era nell’aria, ma il Dottor Vittorio Guglietta si è dimesso dalla carica di Presidente del Comitato Gestione e Coordinamento del Centro Anziani Comunale di Minturno. ha più volte palesato il totale disinteresse da parte dell’Amministrazione Comunale nei confronti dei circoli anziani. svariati sono stati gli avvisi e troppe le avvisaglie circa questa situazione pendente e snervante, come si può dedurre anche dagli stralci della lettera inviata da Guglietta ai consiglieri comunali, agli assessori e all’ufficio servizi sociali: “Il Coordinamento del Centro Anziani comunale ed i Circoli territoriali continuano a constatare la assoluta mancanza di volontà da parte della Amministrazione Comunale a dare attuazione a quanto previsto dal Regolamento istitutivo del Centro Anziani Comunale da oltre un anno.

I locali messi a disposizione dei Circoli avrebbero bisogno di lavori di manutenzione, anche dal punto di vista delle norme relative alla sicurezza. Questi problemi sono stati rappresentati numerosissime volte sia via E-mail che tramite lettere regolarmente protocollate presso la sede comunale e tutti gli impegni assunti non sono stati mantenuti. Mesi fa, nel mese di Marzo circa, a seguito dell’ennesima riunione con la delegata del Sindaco ci fu inviata la seguente e-mail che si riporta: ‘Cari amici, vi comunico che ho attivato l’iter amministrativo e tecnico relativo alla voltura delle utenze in tutti i centri anziani: mi sto adoperando per rimuovere le lungaggini burocratiche ed ho buon prospettive di risolvere in tempi brevi. Cordiali saluti, Dott.ssa Elena Conte’. Nel pomeriggio del 15 Aprile 2014 si è tenuto l’ennesimo incontro nella sala comunale con la Dottoressa Elena Conte la quale, contrariamente a quanto ripetutamente affermato, ha dichiarato che l’Amministrazione non è nelle condizioni di ottemperare agli impegni assunti. Nella seduta del Consiglio Comunale del 24 Aprile 2014, l’assise si è aperta con una comunicazione del sindaco Paolo Graziano, che ha riferito che incontrerà i membri del Centro Anziani sabato mattina (era presente una folta delegazione in aula). Il primo cittadino ha spiegato che ci sono stati problemi di carattere tecnico che hanno determinato il mancato pagamento delle bollette della corrente elettrica e dell’acqua. Incalzato dall’opposizione, ha assicurato anche che ‘non c’è alcuna volontà di punire nessuno’ né che vengano fatti favoritismi. Sabato mattina puntualmente, alle ore 10 il Sig. Sindaco Dott. Paolo Graziano, la Dott.ssa Elena Conte e successivamente l’Assessore Fabio Saltarelli si sono presentati al Circolo Anziani di Scauri dove hanno incontrato una buona rappresentanza di tutti i Circoli Anziani come al solito sono state fatte tante promesse ma ad oggi nessuna mantenuta. E’ mai possibile che questa nostra Amministrazione non tenga in nessuna considerazione gli impegni assunti in Consiglio Comunale per i Circoli Anziani mentre è pronto, per favorire non si sa chi, concedere locali comunale per associazioni e non chiedere nulla per le utenze? Per il Circolo di Minturno non è possibile definire una sede in locale comunale né tantomeno saldare i canoni di fitto scaduti così come previsto dalla delibera di giunta n° 28 del 10 Febbraio 2003. Per il Circolo di Scauri fare le volture di acqua e luce. Tanto ritengo di dover ancora una volta portare a conoscenza di tutti i consiglieri comunali che hanno approvato all’unanimità il Regolamento istitutivo del Centro Anziani Comunale, – delibera Consiglio Comunale n°7 del 23/01/2013 e divenuta esecutiva il 06/02/2013 – oltre che dell’informazione quale ultimo atto informativo”. Sicuramente una brutta pagina che si poteva evitare, una situazione che lascia l’amaro in bocca. Sentirsi come delle palle da biliardo colpite a casaccio, e rotolare senza una direzione precisa, che faccia rivedere un futuro leggibile a breve termine, è deludente. Oltre il danno la beffa, davvero conta così poco la voce degli anziani. Mi auguro che ci sia una grande dose di lungimiranza, salvaguardia e soprattutto rispetto per chi ha dato tanto a questo Comune.

Autore: Irene Sparagna

le3cshop.com