Scauri: Rimessi in libertà in appello due giovani condannati a 5 anni e 6 mesi di reclusione per reati di droga

Il Paese delle meraviglie a Minturno


La vicenda riguarda due giovani scauresi condannati a 5 anni e 6 mesi di reclusione per reati di droga, ma a seguito di appello proposto dall’Avvocato Massimiliano Lisi sono stati immediatamente rimessi in libertà.

Nella giornata di ieri la Corte d’Appello di Campobasso ha restituito la libertà a due giovani scauresi, Giuseppe e Domenico D.R., che, nel giugno 2019, vennero condannati dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Isernia alla pena di cinque anni e sei mesi di reclusione ed Euro 23.700,00 di multa poiché ritenuti responsabili della gestione di una piazza di spaccio nel territorio molisano.

Una condanna assolutamente inaccettabile secondo il parere degli avvocati Edoardo Fascione e Massimiliano Lisi, frutto di un’erronea interpretazione della normativa vigente nonché di una fuorviante analisi del materiale istruttorio da parte del GIP, il quale, mosso da un’inaccettabile foga inquisitoria, ha colpito duramente due giovani ragazzi rei di aver commesso semplicemente qualche “bravata” di troppo.

I legali degli imputati hanno prontamente hanno adito la Corte d’Appello di Campobasso per la rimodulazione della pena inflitta ai propri assistiti chiedendo la riqualificazione dei reati ascrittigli nella fattispecie di lieve entità di cui all’art 73 c. V DPR 309/’90.

L’Autorità Giudiziaria, dopo un’arringa difensiva durata circa un’ora, ha accolto interamente la tesi dei legali e, oltre a riqualificare i fatti contestati nei capi d’imputazione nella fattispecie di lieve entità, ha revocato le misure cautelati in atto per entrambi, disponendone l’immediata remissione in libertà.

L’ennesimo caso di malagiustizia, nel quale, ancora una volta, un ruolo decisivo è stato svolto dagli Avvocati Fascione e Lisi, degni di aver ristabilito la giustizia per i due giovani imputati, vittime dell’arbitrio di coloro che amministrano la giustizia in Italia.

Comunicato stampa

le3cshop.com