SEL Minturno: Gazebo informativi per le elezioni europee

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Siamo arrivati al punto che se le istituzioni europee non cambiano, collasseranno su se stesse. Le differenze sociali, culturali, giudiziarie, fiscali, dei diritti civili e del lavoro non possono essere appianate a colpi di numeri e di trattati economici, i quali strozzano gli Stati sovrani al volere di alcuni potentati finanziari e della Commissione Europea (che non è eletta, ma nominata dai governi).

Se non cambia l’Europa, non potrà mai cambiare l’Italia, ma l’Europa non cambia da sola e nemmeno con gli slogan. Il problema principale non è l’Euro, come qualcuno vuol far credere, ma chi lo gestisce.

Alexis Tsipras è il candidato di SEL, di una gran parte della società civile e di altri partiti di sinistra alla presidenza della Commissione Europea. Quello che Tsipras è riuscito a fare in Grecia partendo dal nulla è sotto gli occhi di tutti. Da leader del più grande partito di sinistra greco (Syriza) ha riunito il popolo contro l’autoritarismo della troika, punta sullo sviluppo economico incentrato sulla Green Economy ed ha una visione delle istituzioni europee a Nostro parere pienamente condivisibile.

Nell’ambito della campagna per le consultazioni elettorali europee del 25 maggio 2014, il Circolo SEL “A. Gramsci” di Minturno, presenta una serie di presidi sul territorio comunale e frazioni per informare la cittadinanza circa la rilevanza politica ed economica che questa consultazione assume rispetto ad altre passate.

Si comincia giovedì 1° maggio nei pressi del Largo “Don Luigi Marchetta” a Marina di Minturno, dove alcuni volontari di SEL Minturno, del comitato per la lista “l’Altra Europa con Tsipras” e della società civile, distribuiranno materiale informativo e risponderanno alle domande dei cittadini dalle ore 10.00 alle 12.30.

le3cshop.com