Si è svolta l’ Assemblea dei Sindaci sul bilancio previsionale 2014

Il Paese delle meraviglie a Minturno


Si è svolta in data odierna l’ Assemblea dei Sindaci sul bilancio previsionale 2014
“Pur trattandosi di una procedura di rito, abbiamo voluto, in questo momento di crisi economica ed istituzionale per l’Ente, confrontarci con le realtà locali al fine di definire in base alle loro esigenze le priorità di intervento da attuare ottimizzando al meglio le poche risorse che abbiamo.” Dichiara il Sen. Michele Forte
“E’ un momento importante questo per i comuni che in tal senso possono partecipare attivamente alla redazione del bilancio cosiddetto partecipato e indicarci le loro necessità. Considerato lo stato confusionale in cui vertono attualmente le Province che pare presto verranno commissariate, potevamo decidere di agire in “dodicesimi” ma abbiamo sentito la responsabilità di amministratori di approvare il bilancio previsionale del 2014 anche nel rispetto dei termini previsti dalla legge” Dichiara il Presidente De Monaco
Il dirigente al Bilancio, Dott. Carissimo, ha ricordato che il bilancio redatto, sebbene ridotto a causa dei tagli che hanno subito le province e dei crediti pari a 30.000.000 di euro che si vantano dalla Regione Lazio, tenterà comunque di continuare a garantire le linee strategiche  definite nel corso degli anni, in particolare in merito agli interventi di edilizia scolastica, messa in sicurezza delle strade, assistenza specialistica agli studenti, sostegno ai piccoli comuni e soprattutto in materia ambientale. Proprio in questi giorni infatti saranno liquidati circa 2.000.000 ai comuni per la raccolta differenziata 2011
Diverse sono state le richieste già anticipate dai comuni presenti Prossedi, Sonnino, Sabaudia, Fondi, Aprilia, Priverno le cui esigenze rispecchiano proprio quanto previsto al momento nel bilancio a partire dagli interventi di manutenzione stradale e scolastica, incentivi per la raccolta differenziata, e assistenza specialistica.
“ Considerati anche i diversi crediti che vantiamo dalla Regione Lazio, e che ci impediscono di procedere con le liquidazioni di quanto finanziato ai comuni, sarebbe opportuno che anche i comuni sollecitassero la stessa al fine di poterci permettere l’erogazione di contributi per l’attuazione di tutti quegli interventi cofinanziati dalla Regione. Da parte nostra c’è l’impegno di continuare questo confronto, anche con tutti i dirigenti di settore, dopo l’approvazione del bilancio per redigere il Peg secondo quanto evidenziato dai comuni e garantire l’ attuazione degli interventi programmati anche in caso di commissariamento del’ Ente” chiude il Presidente del Consiglio Forte

le3cshop.com