SS. Cosma e Damiano: Intervento del Sindaco sul futuro dell’ITIS Pacinotti

“Pienamente condivisibile le preoccupazioni espresse dai genitori degli alunni che frequentano l’ITIS Pacinotti nella sezione staccata di Santi Cosma e Damiano circa il futuro della scuola dopo la mancanza dei numeri che potrebbero compromettere la formazione della prima classe per il prossimo anno scolastico e, di conseguenza, il futuro stesso della scuola”. Così è intervenuto il Sindaco dott. Vincenzo Di Siena a commentare l’istanza firmata dai genitori degli alunni ed inviata al primo cittadino sancosmese, prontamente apparsa sulla stampa di questi giorni. “Come già ho avuto modo di ribadire, quando insieme al mio Vice Sindaco ho ricevuto una delegazione di genitori che era venuta a chiedere rassicurazioni in merito, l’impegno dell’Amministrazione che mi onoro di rappresentare è e sarà quello di porre in atto ogni misura che è nel potere della stessa per far sì che tale istituzione, ottenuta con molto sacrificio non debba scomparire; a tal proposito va però ricordato che gli istituti superiori rientrano esclusivamente nella competenza della Provincia e non si può non rilevare come lo stabile in cui è ospitata la scuola sia fatiscente e poco curato, aspetto esteriore che seppure è relativo, tuttavia incide anche nella scelta da parte dei ragazzi; così come non si può non rilevare che quest’Amministrazione ha da sempre fornito piena collaborazione, anche e spesso oltre le proprie competenze nella gestione della scuola, benché sia da rilevare che negli ultimi anni, non si può dire lo stesso da parte dell’Istituto stesso”. Infine, ma non per ultimo, bisogna ricordare che nelle varie proposte di dimensionamento scolastico partite da quest’Ente è stato sempre richiesto l’accorpamento della Sezione Staccata dell’ITIS di Santi Cosma e Damiano con l’Istituto Comprensivo Guido Rossi, di cui sarebbe così divenuto la naturale prosecuzione degli studi scolastici, proposta questa che, però, ha sempre trovato ostacoli e resistenze negli enti superiori, competenti a decidere in materia. Non vorrei quindi, ha concluso il Sindaco, che dietro questa giusta e condivisibile protesta da parte dei genitori e degli alunni dell’ITIS locale vi sia una strumentalizzazione di carattere politico che poco abbia a che fare con l’interesse ed il futuro dei cittadini san cosmesi. Sono convinto che vada data ampia libertà e facoltà ad ogni studente di scegliere il proprio futuro evitando atteggiamenti e comportamenti di soggezione psicologica, operati nel passato, che portano a dover obbligare i ragazzi ad iscriversi ad una scuola anziché ad un’altra.

Devo comunque sottolineare che questa è l’amministrazione che ha fortemente voluto  ed è riuscita a far istituire la sezione staccata dell’ITIS di Fondi in Santi Cosma e Damiano, grazie anche alla Amministrazione Provinciale di Latina che fino a qualche anno fa ha collaborato fattivamente e con risultati per far decollare l’istituto. Oggi purtroppo non posso dire altrettanto.

Sono comunque sempre disponibile ad incontrare, sulla questione, i miei concittadini e soprattutto i genitori dell’istanza, per cercare anche di comprendere quali “ulteriori” atti dovrebbe porre in essere l’amministrazione comunale per favorire eventuali iscrizioni alla prima classe.