SS. Cosma e Damiano: Meglio tardi che mai questa la dichiarazione del capogruppo di minoranza Rolando Bozzella sulle dichiarazione del commissario della XVII comunità montana dott. Alfieri Vellucci.

Meglio tardi che mai questa la dichiarazione del capogruppo di minoranza si Santi Cosma e Damiano Rolando Bozzella sulle dichiarazione del commissario della XVII comunità montana dott. Alfieri Vellucci.
Dichiara il falso però, prosegue Bozzella, quando parla di intento collaborativo con i Sindaci del comprensorio, in particolar modo quando si parla di Santi Cosma e Damiano, Vellucci è nato politicamente e istituzionalmente dalla volontà del sindaco Taddeo ed a lui è ubbidiente in ogni scelta operativa. Negli ultimi quattro anni di fatto la comunità montana ha collaborato con il sindaco Taddeo, spendendo soldi e tempo dei suoi dipendenti per espletare opere di pulizia delle strade comunali, che sarebbe anche comprensibile se si parlasse di strade montane, invece no perché quelle non portano consensi elettorali allora meglio spendere tempo e soldi per abbellire piazze e pulire strade praticate dai cittadini in maniera da poter aumentare il consenso elettorale. Ci aspettavamo che questo atteggiamento il commissario Vellucci lo intraprendesse tre anni fa, assolvendo al suo ruolo istituzionale, immediatamente dopo le prime vicende incendiarie che interessarono il nostro territorio nel 2018, e subito dopo le rimostranze del nostro gruppo politico, invece che rimanere ai comandi del padre politico Taddeo e venirsene oggi con queste dichiarazioni che sinceramente ci appaiono un ulteriore schiaffo all’intelligenza dei cittadini del comprensorio. Non andremo da nessuna parte fino a quando chi ci governa svolge tale ruolo con la unica visione miope del consenso della successiva tornata elettorale. Vellucci sa però che gestire il potere politico in questo modo gli garantirà il sostegno di Taddeo alla candidatura di sindaco dopo la seconda consiliatura dello stesso, qualora ovviamente Taddeo venisse riconfermato alle prossime amministrative del 2022, pertanto vedo difficile che il suo operato cambierà tenendo realmente a mente il ruolo dell’ente che amministra. Comunicato Stampa