SS. Cosma e Damiano: Questione Incendi. I Consiglieri comunali del gruppo di minoranza di San Cosma e Damiano Bozzella, Cassetta, D’Aprano e Rossi puntano il dito contro il Sindaco Franco Taddeo e del “veicolato” Presidente della 17a Comunità Montana Dott. Alfieri Vellucci.

Non conosciamo l’origine degli incendi che hanno devastato il verde delle nostre montagne nelle ultime ore, ma una cosa va evidenziata: negli ultimi quattro anni è il secondo e più imponente disastro che possiamo ricordare in tal senso. I consiglieri comunali del gruppo di minoranza di San Cosma e Damiano Bozzella, Cassetta, D’Aprano e Rossi puntano il dito contro il Sindaco Franco Taddeo e del “veicolato” Presidente della comunità montana dott. Alfieri Vellucci. Nel 2018,prosegue Bozzella, già interrogavamo, in conseguenza di un analogo incendio che interessò le nostre montagne, circa le misure che venivano messe in campo per ridurre il pericolo del propagarsi degli incendi e, se di origine dolosa, delle tecnologie poste in essere per individuare e sanzionare penalmente nel modo più opportuno ed esemplare i responsabili, attraverso costanti monitoraggi. Non abbiamo mai avuto risposte, se non qualche vociare che giustificava la necessità di tempo affinché si adottassero le misure idonee, prevedendo l’acquisto addirittura di droni e fototrappole per il monitoraggio nelle
Stagioni più a rischio, di cui a quanto pare è rimasto solo l’eco di parole al vento. A distanza di quattro anni ed alla fine del mandato amministrativo della giunta Taddeo, abbiamo visto spendere denaro della comunità montana per abbellire qualche piazza con giochini per bambini, per pulire le strade comunali, con esclusivo scopo elettorale, elargendo inoltre contributi per allestire luci di natale o per l’operato di qualche associazione che a tutto sarà servito tranne che ad operare per ridurre il rischio di incendi. Proprio quando le nostre colline si stavano riprendendo dagli eventi già clamorosi di quattro anni fa, ecco che oggi si evidenzia nuovamente la gestione scellerata ed anonima di questo gruppo amministrativo. Non più di un mese fa come gruppo abbiamo protocollato un progetto per promuovere lo sviluppo del nostro territorio dove chiedevamo all’amministrazione in carica di stanziare risorse nel prossimo bilancio comunale anche per sviluppare una economia legata alle nostre splendide zone verdi, ma comprendiamo che generano più like e consensi le foto sui social di luci e giochini sparsi qui e lì per il paese che oltre indebitare il nostro comune per abbellire una piazza con i giochini per bambini, che avranno pure la loro utilità ludica, ma dovrebbero essere secondi ad interventi di salvaguardia del territorio, che è l’unico volano di economia di cui la classe dirigente del paese dovrebbe farsi carico.

Comunicato Stampa