SS. Cosma e Damiano. Simulano una rapina ai danni della propria attività commerciale. Un uomo di 31 anni e una donna di 25 anni denunciati dai Carabinieri

Pubblicità

Pubblicità

Un uomo di 31 anni e una donna di 25 anni,  titolari di una attvità di abbigliamento sul territorio resisi responsabili di una finta rapina sono stati denunciati in stato di libertà dai Carabinieri, dopo che i militi hanno accertato la falsità delle dichiarazioni da loro esposte nella denuncia di furto. In quell’episodio infatti, i titolari, avevano dichiarato di essere stati vittime di una rapina a mano armata, consumata all’interno dell’esercizio commerciale, con i  malviventi penetrati al momento della chiusura. Tesi smontata dai Carbinieri che attraverso accurate indagini hanno accertato la falsità delle dichiarazioni dei due titolari denunciandoli con l’accusa di estorsione nei confronti della compagnia di Assicurazioni