TERRACINA, Bando “Sport nei Parchi” del CONI.

Il Comune di Terracina partecipa con due progetti per il Montuno e Città Gemellate. Assessori Zappone e Cerilli: “Partecipazione insieme di due assessorati testimonia coesione dell’Amministrazione e una risposta alle limitazioni della pandemia. Affidamento ad associazioni e società sportive dilettantistiche per valorizzare i luoghi e le strutture. ”

Il Comune di Terracina ha partecipato al bando del CONI “Sport e Parchi” con due progetti redatti dagli assessorati dell’Ambiente e dello Sport. “La partecipazione allo stesso bando di due assessorati e settori diversi – commenta l’assessore all’Ambiente Emanuela Zappone – testimonia la coesione e unità d’intenti che regna nella nostra Amministrazione”. I due progetti presentati in un’unica domanda di partecipazione hanno punti in comune, ma peculiarità diverse. “Il progetto dell’assessorato all’Ambiente – prosegue Zappone – prevede l’installazione nel Parco del Montuno di un circuito corpo libero small (sbarre) e 4 macchine, anche polivalenti, per l’allenamento isotonico, cardio, adatti anche a diversamenti abili e bambini. Queste attrezzature sono fornite dal CONI, mentre l’Amministrazione parteciperà con un contributo di 11 mila euro che verranno inseriti in bilancio solo dopo l’eventuale ottenimento del finanziamento. Il Comune provvederà quindi all’affidamento ad associazioni o società sportive dilettantistiche della gestione delle attrezzature. Abbiamo voluto sfruttare questo avviso del CONI, veramente molto interessante e capace di dare risposte alle limitazioni della pandemia e prospettive nuove per gli amanti dello sport. Ringrazio gli Uffici del mio Settore e il consigliere Ilaria Marangoni che ha collaborato nell’iniziativa, seguendola con puntualità e passione”.

L’altro progetto, come già detto, afferisce all’assessorato allo Sport e riguarda il Parco delle Città Gemellate. L’assessore Barbara Cerilli spiega che “il parco ha una spiccata vocazione sportiva perchè ospita un campo da basket, una pista di pattinaggio, un campetto da calcio, una palestra Fitness outdoor, un percorso benessere con attrezzature per il corpo libero, oltre all’area giochi bambini. Naturale individuare nell’area del Parco delle Città Gemellate il sito ideale per fruire delle risorse messe a disposzione del CONI e affidare, tramite un apposito avviso, la gestione di queste numerose attrezzature ad una ATS (Associazione Temporanea di Scopo, ndr) composta da associazioni e società sportive dilettantisctiche. Riteniamo giusto, per una corretta fruizione delle strutture e per la loro custodia, istituzionalizzarne la gestione, visto che ci sono già alcune associazioni che svolgono attività nel parco. Chi otterrà la gestione, avrà l’obbligo di garantire durante il fine settimana attività gratuita per i bambini, gli over 65, le persone con disabilità e, allo stesso tempo, mantenere l’area pulita e vigilata al fine di evitare eventuali atti vandalici. La disponibilità delle attrezzature nel Parco delle Città Gemellate si è rivelata particolarmente preziosa in questo anno perchè ha cosentito agli sportivi lo svolgimento di attività outodoor visto l’obbligo di chiusura per le palestre e altri centri per via della pandemia. Siamo convinti che il bando del CONI ci consentirà di valorizzare ulteriormente questa bellissima area. Un sentito ringraziamento al consigliere Pino D’Andrea per il suo prezioso supporto e all’Ufficio Sport del Comune”.  

Emanuela Zappone, Assessore all’Ambiente

Barbara Cerilli, Assessore allo Sport

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo