Terranima si mobilita per il NO all’impianto di miticoltura e itticoltura

I.T.E. Tallini Castelforte

1

CRONACA: Le associazioni presenti sul territorio rafforzano il loro “no” all’istallazione dell’impianto di mitilicoltura,e di itticultura della Cooperativa “La Marea” di Gaeta, preoccupate per il conseguente impatto ambientale che si ripercuoterebbe sul già delicato ecosistema marino, nonché per l’alterazione antropica di uno dei luoghi più belli della nostra costa; elementi che nel loro assieme costituirebbero un serio pericolo per un importante settore della nostra economia locale: il turismo.

Ecco perché le associazioni del territorio, di qualunque categoria o finalità, si sono ritrovate unite nel lavoro interassociativo di Terranima sul ricercare, assieme alla cittadinanza e a tutte le forze politiche, tutte le azioni di contrasto possibili contro questo opera; ovviamente, in questa azione, è stato fondamentale anche il coinvolgimento del Commissario Straordinario che, come rappresentante dell’Amministrazione, si è reso portavoce presso le Autorità competenti delle preoccupazioni sollevate dalla cittadinanza.

raccolta-firmeIntanto, le associazioni del gruppo Terranima nella giornata di domenica prossima, allestiranno in vari punti della città (Arena Mallozzi, Lido Maria, Bar Wawe, Piazza Rotelli, bar Lo Scoglio, Pizzeria Lucio, e altri punti ancora in via di definizione) banchetti per proseguire la raccolta delle firme quale espressione, verso le autorità competenti, del dissenso cittadino all’insediamento dell’impianto di mitilicoltura.

Appuntamento per la raccolta firme domenica prossima.

di Irene Sparagna

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo

I commenti sono bloccati.