Tiscione compie il miracolo: Fondi espugna Taranto al 122′!

13240714_1714831778804205_1294763115343681343_nArriva a tempo supplementare scaduto, come una liberazione, ed ha la firma di Tiscione. Probabilmente nessuno ci credeva più, visto che ai padroni di casa bastava anche un pari per passare il turno, ma il Fondi ha sorpreso tutti – e forse anche sè stesso – mandando in frantumi al minuto 122 le ambizioni di promozione del Taranto.

La seconda classificata del girone H di Serie D, capace di vincere 13 delle 17 sfide interne disputate in stagione prima di questo playoff, non è riuscita a tenere fino all’ultimissimo secondo quando un non perfetto Giordano in smanacciata alta ha messo in condizione Tiscione di approfittare al meglio e spaccare l’equilibrio per la gioia del pubblico rossoblù e la delusione terribile dei pugliesi.

Fondi, che aveva dovuto recuperare anche dalla finale di Coppa Italia di categoria vinta a Firenze meno di 10 giorni fa, ha trovato le forze per disputare una partita gagliarda che poteva mettersi subito bene se al 2′ non fosse stata ravvisata una posizione irregolare di Iadaresta con conseguente annullamento della rete.

Dopo un’altra buona occasione, ecco alla mezzora il goal del vantaggio tarantino con Siclari. Doccia gelata? Sì, ma Fondi tutt’altro che fuori dalla partita. La svolta a metà ripresa, con Meloni atterrato da Marseglia in area: calcio di rigore e secondo giallo per il difensore locale, che lascia anzitempo la gara e i suoi in 10 per il restante tempo di gioco.

Tempo che, col senno di poi, è quantificato in circa 55 minuti – tenendo presenti metà ripresa più supplementari e recuperi.

Un’eternità che però non sembra poter permettere al Fondi di fare il colpaccio. Il Taranto ci crede comunque, tanto da creare seri grattacapi ad un Calandra che sta attraversando un’ultima parte di stagione da autentica saracinesca. Nel secondo extra è ancora Iadaresta a far tremare la traversa, prima del guizzo che risulta decisivo e fa da spartiacque tra un match che un Taranto non irresistibile stava comunque portando a casa (padroni di casa qualificati anche col pari) ed un’apoteosi completa per i laziali.

Ora, per la formazione di Mariani c’è la finale playoff con il Francavilla, che ha superato il Nardò per 2-0 in maniera netta e giocherà nuovamente in casa contro il Fondi domenica prossima (29 maggio).

 

Taranto – Unicusano Fondi 1-2 dts [28’ Siclari (T), 68’ rig Nohman (F), 122’ Tiscione (F)]

Taranto: Giordano, De Giorgi, Marseglia, Ciarcià, Pambianchi, Guardiglio, Nosa, Mbida (121′ Alvino), Genchi, Yeboah (65′ Gaetano), Siclari (94′ Ancora) A disp: De Lucia, Ibojo, Chiavazzo, Scalzone, Lombardi, De Salve All. Cazzarò

Unicusano Fondi: Calandra, Galasso, Mazzei (106′ Pompei), Pepe, Tommaselli, Rinaldi (60′ Meloni), Ramcheski, Alleruzzo, Iadaresta (102′ D’ Agostino), Nohman, Tiscione A disp: Saitta, Antonelli, Catinali, Sterpone, Martino, Avallone All. Mariani

Ammoniti: De Giorgi, Marseglia, Nosa (T), Alleruzzo, Ramcheski, Nohman (F)

Espulso: 67′ Marseglia (T, doppio giallo)

Arbitro: Lorenzin (Castelfranco Veneto)

Assistenti: Zampese – Burgi

 

Luca Masiello