Un altro step per la Zonapontina Arriva l’under 19.

Novità guardaci online in diretta!

Alessandro Mascolo sarà l’allenatore della neonata giovanile rossoblu. “Uno dei primi punti trattati con la nuova dirigenza è stato un settore serio. Siamo contenti di aver intrapreso questa nuova via”

La famiglia Zonapontina si allarga. Dopo il successo dell’Arena Futsal Festival Under 21 la società rossoblu è fiera ed orgogliosa di annunciare l’entrata nel mondo giovanile con l’under 19. La squadra, ancora in fase di assestamento, è stata affidata al giovane Alessandro Mascolo che sarà aiutato dal suo secondo Federico Lambiase. Un ragazzo come mister che vanta già la preziosa collaborazione con Kitò Ferreira ai tempi del Latina Calcio a 5 e la panchina del Real Stella lo scorso anno divisa tra Under 19 e prima squadra presa a Dicembre. “Era la nostra priorità sin dal primo momento – ha detto il presidente Stefano Scala – con gli ultimi arrivati Sanavia e Turetta si è sempre parlato di giovani e siamo felici di aver affidato questa squadra a Mascolo, un ragazzo di grande serietà, abnegazione e passione, una caratteristica troppo spesso sottovalutata in questo sport. All’allenatore abbiamo chiesto delle cose semplici e basilari: creare un gruppo di ragazzi seri che possano crescere nel tempo e diventare un serbatoio fondamentale per il futuro della nostra società”. Entusiasta anche Mascolo stesso pronto ad affrontare un campionato che già conosce: “Sarà una stagione lunga e difficile – ha detto il mister rossoblu – perché affronteremo tante squadre con settori giovanili importanti. Personalmente sono molto felice per questa nuova avventura, alla prima chiamata ho accettato senza pensarci perché amo questo sport. Mi piacerebbe creare un gruppo importante sotto l’aspetto umano e che mi segua, i risultati arriveranno ma non dovranno essere un’ossessione. Latina e Real Stella mi hanno fatto crescere molto, è stato un onore lavorare con Kitò Ferreira ed anche la scorsa stagione è stata molto formativa. Sono qui perché ho conosciuto una società seria che vuole crescere di anno in anno, la presenza di Sanavia e Turetta è stata importante ma già dalla prima chiacchierata con il presidente ho capito che tipo di persona era e che questo era il posto giusto per me”.