Un arbitro di Formia salva la vita a un giovane calciatore svenuto dopo un contrasto di gioco

Le3cshop

Lo scorso 30 ottobre sul terreno di gioco dello stadio Antonio Riciniello di Gaeta si è disputata la partita Gaeta vs Podgora Calcio 1950 in programma per la terza giornata del campionato di Juniores Regionali girone D. Una partita che in origine sembrava essere come una delle tante partite di inizio stagione con le due compagini chiamate a dare continuità ai risultati arrivati nelle giornate precedenti. 

Il match che stava arrivando al termine con le squadre ferme sul risultato di 0-0 sembrava andar via senza particolari eventi se non fosse che nel pieno recupero del secondo tempo la storia stava per cambiare negativamente poiché dopo un contrasto di gioco fortuito tra un giocatore della squadra di casa e il portiere ospite quest’ultimo cadeva sul prato del Riciniello perdendo conoscenza e in preda a un malore. Per fortuna ad arbitrare quella partita era stato designato l’associato formiano Roberto Di Nucci che con l’ausilio dei massaggiatori delle due società e applicando le conoscenze personali delle manovre di primo soccorso riusciva a stabilizzare le funzioni vitali dell’atleta, per poi collocare lo stesso in posizione di sicurezza, fino all’arrivo dei mezzi di soccorso.

Per questo gesto che ha salvato la vita di un giovane ragazzo sono arrivati i ringraziamenti ufficiali del Presidente del Podgora Calcio, il dott. Giuseppe Mancini che in una nota indirizzata alla sezione e, al Generale Sandro Sansai, Comandante della 4^ Brigata Telecomunicazioni e Sistemi per la Difesa Aerea e l’Assistenza al Volo richiede proprio a quest’ultimo che possa valutare la possibilità di attribuire gli opportuni riconoscimenti all’arbitro nonché Sorgente Maggiore dell’Aeronautica Militare Roberto Di Nucci. Il Presidente Mancini nel motivare questa richiesta ha affermato che: “siamo dinnanzi a un chiarissimo esempio di straordinario senso del dovere e di altruismo, che ha contribuito in misura significativa ad accrescere ulteriormente il lustro e la credibilità, non soltanto della classe arbitrale, ma anche e soprattutto della Forza Armata di appartenenza”.

 A questo messaggio arrivato dal Presidente della società pontina fa seguito anche quello del Presidente della Sezione di Formia Vincenzo Marino che anche a nome di tutto il consiglio direttivo e di tutti gli associati esprime la propria fierezza nell’avere all’interno dell’organico sezionale persone come Roberto Di Nucci e si augura che il Generale Sansai possa prendere in considerazione la proposta avanzata dal dott. Mancini.