Vasta operazione dei Carabinieri nel sud della Provincia di Latina. Arrestato il Sindaco di Sperlonga insieme a dirigenti, tecnici ed imprenditori.

I.T.E. Tallini Castelforte

CRONACA: Vasta operazione di carabinieri nel sud della provincia di Latina che ha portato all’arrestato di Armando Cusani, Sindaco di Sperlonga e di altre nove persone tra tecnici, dirigenti ed imprenditori.

Il tutto è partito da un’indagine coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica Valerio De Luca, nell’ambito dell’operazione “Tiberio”, che ha scoperchiato, secondo gli inquirenti, un sistema fatto di corruzione e collusione che riusciva ad inquinare le gare pubbliche, manipolando gli appalti ed in alcuni casi a predeterminandone il vincitore.

Un’indagine, quella che ha portato all’odierna operazione “Tiberio”, lunga e complessa, avviata dal Nucleo Investigativo dei Carabinieri, partita dagli accertamenti sulla ristrutturazione dell’Hotel “Grotta di Tiberio” che aveva portato già all’attenzione degli inquirenti, un sistema in cui i responsabili dell’ufficio tenico di Sperlonga non avevavno avviato con celerità l’ordine di ripristino dello stato dei luoghi, nonostante fossero accertate diverse violazioni edilizie.

Le indagini riprese nel 2016, su impulso della Procura di Latina, svolte sempre dal Nucleo Investigativo di Sperlonga, coadiuvato dagli uomini del NORM di Terracina, avrebebro confermato la sussistenza di un sistema associativo finalizzato alla turbativa delle aste pubbliche, finalizzata alla manipolazione degli appalti pubblici.

Le ordinanze di custodia cautelare sono state firmate dal GIP Giuseppe Cario del Tribunale di Latina e messe in esecuzione, nelle prime ore di questa mattina (16 gennaio n.d.r.), dagli uomini dell’arma.

di Enrico Duratorre

 

Gli ultimi post su Facebook di Telegolfo