VIVERE SICURE …SI PUO’ …IO LOTTO: ANZIO 8-9 MARZO 2014.

mimosaNelle giornate di sabato 8 e domenica 9 marzo, in occasione della Festa delle Donne, presso la palestra del Chris Cappell College di Anzio, Viale Antium  n. 5, un equipe di sportivi della Federkravmaga – Woman Protect® sarà a disposizione di tutte le donne di Anzio per lezioni di autodifesa. Il corso  è rivolto a tutte le persone che cercano un valido strumento per la propria difesa. Durante le lezioni si lavorerà sulle potenzialità della donna, in modo da acquisire conoscenze e metodiche particolari per aumentare le attitudini auto protettive di ognuno, anche riguardo alla professione svolta. Nella difesa personale ravvicinata, per reagire ad un’aggressione, sarà necessario ricorrere a tecniche e strategie adeguate alla situazione. La difesa personale per le donne rappresenta uno degli strumenti a disposizione per affrontare un problema, sempre d’attualità, come quello della difesa personale femminile. L’esperienze tecniche nel settore delle discipline di arti marziali, si legano a quelle di carattere socio-psicologiche ed attraverso queste simbiosi é possibile stabilire la concezione pratica ed i limiti di una realtà di grande rilevanza personale e sociale. “La finalità delle lezioni – ha affermato l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Anzio – è quella di fornire alla donna utili consigli per potersi difendere, utilizzando anche gli oggetti più comuni, come una chiave, una penna, un cellulare, ed assicurando la stessa di fronte situazioni reali di offesa, di minaccia o pericolo”. L’iniziativa, organizzata dagli Assessorati alla Cultura ed alle Politiche Sociali, è gratuita e si svolgerà mediante dimostrazioni pratiche di gruppo di 60 minuti, dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 18:30 nella palestra del Liceo Chris Cappell di Anzio. “L’obiettivo – ha affermato l’Assessore alla Cultura del Comune di Anzio – è quello di fare luce su una serie di disagi che “offendono” la nostra sicurezza ponendoci in una situazione di debolezza. Non si parla solo di violenza fisica ma anche d’emarginazione, offese, insulti riguardo alla sfera sessuale. Anche l’essere vittima di stalking ed il subire comportamenti invadenti o minacciosi  può arrecare un grave stato di timore tale da farle alterare lo stile di vita quotidiano”.