Aldina D’Onofrio (PD): Un volto nuovo alle elezioni comunali di Minturno

Aldina D'Onofrio

Ciao a tutti! Sono Aldina D’Onofrio e mi presento a voi per spiegare le motivazioni per cui, per la prima volta qui a Minturno, mi sono decisa a scendere in campo per dare il mio modesto contributo affinché questo territorio continui a crescere, ad essere sempre più accogliente e vivibile, a far parlar di se per le sue bellezze, la storia, la cultura ed il divertimento. Confesso che ho pensato alla mia candidatura per dare supporto, considerato il suo instancabile impegno per Minturno e le frazioni, all’assessore D’Acunto, che anche io come molti chiamo affettuosamente Piernicandro. Sono una mamma di 37 anni, con due bambine (Sofia 8 anni ed Eva 3 anni), nata a Formia, vivo a Tremensuoli dal 2016, proveniente da Anzio (Roma). Non mi considero una politica di professione, ma come mamma e donna, ho una visione del nostro territorio a misura d’uomo, per questo motivo mi piace proporre e magari veder realizzate dalla prossima amministrazione comunale, guidata da Gerardo Stefanelli, che ha dato una scossa per la rinascita di Minturno, tutte quelle piccole cose che sono state trascurate dalle vecchie amministrazioni. Vivendo in una frazione, sento il bisogno di avere, a nome di tutti, più considerazione e qualche servizio in più per rendere più vivibile i borghi collinari, da sempre oasi di pace, di tranquillità e di bellezza, pertanto c’è anche necessità di mettere ordine e far rispettare le regole, magari con un’adeguata segnaletica orizzontale e verticale, il WiFi gratuito nelle piazze centrali dei nostri villaggi, una casetta dell’acqua per ogni frazione, il recupero degli antichi siti della tradizione popolare (Fontane, sorgenti, mulini, frantoi, lavatoi,…), istituire la “vedetta” di quartiere che potrebbe essere un anello di congiunzione tra cittadini ed amministrazione per segnalare ogni problema riguardante il territorio, ridar vita ai centri storici anche creando dei punti ristoro o dei piccoli negozi di prossimità considerato che a Tremensuoli in particolare non esiste alcuna attività commerciale che possa venir incontro alle esigenze dei residenti più anziani, creazione di nuovi parcheggi acquisendo terreni privati abbandonati e non utilizzati, creare in ogni frazione “Libri in movimento” una teca per lo scambio di libri tra cittadini per recuperare volumi che spesso finiscono al macero, posizionare dei cestini per la raccolta delle deiezioni canine anche nei borghi collinari, creare percorsi naturalistici collinari per fare jogging e far conoscere le nostre campagne spesso motivo per vedere piante e fiori selvatici dai mille colori; senza dimenticare che in Via Bochicchio (Poneta) ancora non hanno le fogne ed è una segnalazione che mi hanno fatto i residenti della zona e per la quale combatterò affinché si possa risolvere il problema quanto prima e magari ricordare con una stele nelle varie frazioni, quanti minturnesi hanno combattuto e perso le vita nelle guerre del secolo scorso; dotare le frazioni della rete del gas metano e verificare i problemi connessi alla stazione ferroviaria.. Naturalmente sono a disposizione di chiunque voglia considerarmi propria rappresentante ed io, con la lunga esperienza di Piernicandro, che apprezzo per la sua trasparenza e lungimiranza, spero di migliorare questo territorio che amo profondamente e dove ho deciso di far crescere e dare un futuro alle mie figlie. Lo slogan che ho scelto per la campagna elettorale minturnese è “Per realizzare ciò che i cittadini chiedono”. Grazie a tutti per la fiducia che vorrete accordarmi!